Ristrutturazione in Lucid Motors: licenziati 400 dipendenti

da | 26 Mag 2024 | Automotive

Ce l’hanno dipinto come il futuro e forse sarà così. Senz’altro, non è il presente. Ci riferiamo al mercato dell’elettrico, che dopo aver soddisfatto gli appetiti degli early adopter, non sta riuscendo a convincere tutti gli altri, nonostante incentivi statali, politiche sempre più coercitive verso il termico e, ultimamente, sconti e ribassi da parte dei principali produttori.

E così dopo i casi di Tesla, Polestar e Fisker (senza dimenticare la cancellazione dell’Apple Car), giusto per citare gli ultimi di cui abbiamo parlato, ecco arrivare la ristrutturazione di Lucid Motors, che si pone nella scia dei massicci tagli effettuati da Tesla nell’ultimo mese.

Lucid Motors è una casa automobilistica americana specializzata nella produzione di veicoli elettrici di lusso. Fondata nel 2007, l’azienda inizialmente si chiamava Atieva e si concentrava principalmente sulla produzione di batterie e motori elettrici per altri produttori di automobili. Nel 2016, l’azienda ha cambiato nome in Lucid Motors e ha spostato il suo focus verso la progettazione e la produzione di veicoli elettrici sotto il proprio marchio.

Lucid Motors è nota soprattutto per la sua berlina elettrica di lusso, la Lucid Air, che è stata presentata per la prima volta al pubblico nel 2020. Ora ha in programma di lanciare un SUV, il Gravity, entro la fine dell’anno. Eppure ha appena annunciato il licenziamento di circa 400 dipendenti, pari a circa il 6% della sua forza lavoro, nell’ambito di una ristrutturazione “strategica”.

La società ha dichiarato in una comunicazione che prevede di completare la ristrutturazione entro la fine del terzo trimestre, con un costo stimato tra i 21 e i 25 milioni di dollari. Questo nuovo ciclo di licenziamenti arriva poco più di un anno dopo che Lucid aveva già tagliato 1.300 posti di lavoro.

“Sono fiducioso che Lucid consegnerà il miglior SUV al mondo e amplierà in modo significativo il nostro mercato indirizzabile totale, ma non stiamo ancora generando entrate dal programma,” ha dichiarato il CEO, Peter Rawlinson, in un’email inviata alla società. “Come sempre, dobbiamo rimanere vigili sui costi. Stiamo ottimizzando le nostre risorse in un modo che riteniamo posizionerà al meglio l’azienda per il successo futuro e le opportunità di crescita mentre ci concentriamo sul raggiungimento dei nostri ambiziosi obiettivi.”

Presentata per la prima volta al pubblico nel 2020, la Lucid Air si pone come antagonista della Model S di Tesla.

Rawlinson ha sottolineato che i tagli riguarderanno sia i dipendenti a tempo pieno che quelli a contratto, includendo “leadership e management di livello medio”. Non saranno invece interessati dal provvedimento i dipendenti retribuiti a ore della produzione e della logistica.

Lucid ha faticato a trovare acquirenti per il suo unico modello attuale, la berlina Air, sebbene l’azienda abbia registrato un record di consegne nel primo trimestre del 2024. A marzo, la società ha raccolto un ulteriore miliardo di dollari dal suo azionista di maggioranza, il fondo sovrano dell’Arabia Saudita, per sostenere le sue ambizioni di crescita in un mercato sempre più competitivo e in rallentamento.

POTREBBE INTERESSARTI

Un cruscotto di un'auto con CarPlay

Apple ripensa CarPlay per vincere le resistenze dei produttori d’auto

Apple sta lavorando sulla prossima generazione di CarPlay, un sistema progettato per unificare le interfacce su ogni schermo dell’auto.

Le assicurazioni monitorano segretamente la nostra guida?

Le assicurazioni monitorano segretamente la nostra guida?

L’industria assicurativa, sempre alla ricerca di nuove informazioni su come guidiamo, negli Stati Uniti ha trovato alleati preziosi nei produttori di automobili e...
Il pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari di Elon Musk è stato riapprovato. Foto: Apu Gomes/Getty Images

Gli azionisti di Tesla approvano il bonus da $56 miliardi di Elon Musk

Ieri gli azionisti di Tesla hanno riapprovato il pacchetto retributivo di Elon Musk, che lo renderà il dirigente più pagato della storia. Telenovela finita, dunque? In...
Elon Musk minaccia di lasciare Tesla

Elon Musk potrebbe lasciare Tesla senza il pacchetto retributivo da $56 miliardi

Il presidente del Consiglio di amministrazione, Robyn Denholm, avverte gli azionisti dell’importanza di mantenere l’impegno con Elon Musk, insistendo che...
BYD rivoluziona l'ibrido: 2.000 km di autonomia!

BYD rivoluziona l’ibrido: 2.000 km di autonomia!

La nuova tecnologia di BYD promette viaggi da Monaco a Madrid senza dover fare rifornimento. È la soluzione all’ansia da autonomia che affligge...
Le macchine di Waymo avrebbero dato segnalazioni di "disobbedienza".

USA: le autorità indagano su comportamenti anomali di Waymo

Gli investigatori federali valutano la sicurezza delle macchine di Waymo dopo segnalazioni di “disobbedienza”.

Alex Kendall è il CEO di Wayve

Wayve, la startup di guida autonoma, riceve finanziamenti per $1 miliardo

La startup britannica Wayve riceve un massiccio sostegno finanziario guidato da SoftBank e Nvidia.

Tesla

Tesla, ancora tagli: eliminati i team Supercharger e nuovi veicoli

Secondo The Informer, Tesla si appresta a ridurre i costi con una nuova ondata di licenziamenti. Che però sarebbero sorprendenti, in quanto riguarderebbero settori...
Elon Musk ieri è volato a Pechino domenica per una visita al premier Li Qiang. Che per Tesla potrebbe essere piuttosto importante.

Perché la visita di Elon Musk in Cina è importante

Elon Musk è volato a Pechino domenica per una visita al premier Li Qiang. Che per Tesla potrebbe essere piuttosto importante.

Col lancio imminente del Tesla Network, Elon Musk entra nel mercato del trasporto privato con un'offerta completamente autonoma.

Tesla sfida Uber: ecco la nuova app per la mobilità autonoma

Col lancio imminente del Tesla Network, Elon Musk entra nel mercato del trasporto privato con un’offerta completamente autonoma.

Share This