SpaceX: ecco le nuove tute per le attività extraveicolari

da | 9 Mag 2024 | Aerospace

SpaceX ha presentato un’innovazione importante nel campo delle esplorazioni spaziali, ossia le nuove tute per l’attività extraveicolare (EVA), destinate a debuttare in orbita terrestre bassa entro la fine dell’estate.

Questi nuovi indumenti rappresentano un’evoluzione delle attuali tute indossate dagli astronauti delle missioni Dragon, che sono concepite per ambienti pressurizzati. Le tute EVA, invece, offriranno la flessibilità di operare sia all’interno che all’esterno della capsula spaziale, grazie a notevoli progressi nella fabbricazione dei materiali, nella progettazione delle giunzioni e nelle tecnologie di sicurezza ridondante, oltre all’introduzione di un visore con display a realtà aumentata integrato.

Il rilascio delle tute è stato annunciato lo scorso weekend e vedrà il loro primo uso da parte dei quattro astronauti del Polaris Program, durante la missione Polaris Dawn. Inaugurato nel 2022, il programma Polaris è una collaborazione con SpaceX, che si propone di accelerare il progresso nel volo spaziale umano.

La missione Polaris Dawn, prevista per non prima dell’estate 2024, si distinguerà per essere la prima passeggiata spaziale commerciale e per includere quattro astronauti che avranno l’opportunità di testare i nuovi sistemi di comunicazione laser di Starlink, considerati fondamentali per le future missioni lunari e marziane.

La presentazione delle tute ha messo in evidenza la mobilità migliorata, dimostrando come gli astronauti potranno muovere liberamente dita, spalle e gomiti. Le tute sono realizzate con materiali termici tessili e giunti rotatori semi-rigidi, adatti sia per ambienti pressurizzati che non. Le calzature sono realizzate con materiali resistenti alle alte temperature, gli stessi usati nel razzo Falcon 9 e nella capsula Dragon.

Inoltre, gli astronauti di Polaris Dawn indosseranno caschi in policarbonato stampati in 3D, con visiere trattate per ridurre il riflesso e l’appannamento e dotate di un display a realtà aumentata che fornirà dati in tempo reale su pressione, temperatura e umidità relativa durante le loro operazioni a circa 700 chilometri dalla Terra.

In linea con le divise di Prada create per gli astronauti di Artemis III della NASA, anche le tute EVA di SpaceX sono progettate per adattarsi a diversi tipi di corpo, promuovendo un futuro in cui ogni individuo possa vivere e lavorare nello spazio. Con l’obiettivo ambizioso di produrre “milioni” di tute spaziali per abitare altri pianeti, SpaceX sta posando le basi per un futuro multiplanetario, anche se per ora la produzione è limitata a soli quattro esemplari.

POTREBBE INTERESSARTI

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

I dubbi sulla sicurezza dei motori dello Starliner bloccano gli astronauti sulla ISS fino a data da destinarsi. Ma il veicolo è certificato per una permanenza massima...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

Blue Origin si unisce a SpaceX e ULA nei contratti per lanci militari della Space Force

Blue Origin gareggerà con SpaceX e ULA per i lanci di Space Force

Dopo anni di lobbying, proteste e proposte, la compagnia spaziale di Jeff Bezos, Blue Origin, è ora un appaltatore di lanci militari.

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS (e si scusa)

“Controllate di nuovo il suo polso”: il pubblico in ansia dopo un audio diffuso accidentalmente.

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno!

SpaceX espanderà la Starbase in Texas. L’obiettivo è la produzione di massa di Starship Version 2.

L'ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

L’ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

Non è stato perfetto ma i passi in avanti compiuti da SpaceX sono evidenti.

Il Boeing Starliner è finalmente in orbita

Boeing Starliner finalmente in orbita, ma emergono perdite di elio

Dopo anni di ritardi, la missione di prova dello Starliner è decollata ieri dalla Florida. Ma non è esattamente un successo.

Il bombardiere nucleare stealth B-21 si mostra in volo. Foto: US Air Force

Ecco le prime foto del bombardiere nucleare stealth B-21 in volo

Dopo oltre tre decenni di sviluppo, il successore dei bombardieri B-1 e B-2 si mostra in aria. Ogni esemplare ha un costo stimato di circa 700 milioni di dollari.

ExoMars 2028: l'ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

ExoMars 2028: l’ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

Il rover europeo della missione ExoMars 2028 sarà il primo a utilizzare un riscaldatore a radioisotopi di americio-241, che gli permetterà di operare anche alle...
Share This