La cinese iSpace effettua con successo un test di volo di un razzo riutilizzabile

da | 9 Gen 2024 | Aerospace

Fondata nel 2014 e con sede a Pechino, iSpace è una società cinese specializzata in razzi commerciali. L’azienda, privata ma sostenuta dal governo cinese, è stata la prima al di là della Grande Muraglia a raggiungere l’orbita terrestre nel 2019 con il razzo Hyperbola-1 a propellente solido.

La società sta sviluppando una serie di razzi di lancio, tra cui l’Hyperbola-3, un razzo riutilizzabile di media portata. Il primo volo è previsto per il 2025 ma, nel frattempo, lo scorso 2 novembre iSpace ha compiuto un importante passo avanti lanciando e facendo atterrare con successo un prototipo.L’Hyperbola-2Y è un monostadio di 3,35 metri di diametro e 17 metri di lunghezza, alimentato da un motore Focus-1 a spinta variabile. Il volo di 51 secondi ha raggiunto un’altezza di 178 metri e ha effettuato una discesa assistita e un atterraggio morbido.

Il test ha verificato la propulsione methalox a spinta variabile di iSpace, la guida all’atterraggio verticale, la navigazione, la guida e il controllo, e sarà utilizzato per testare i processi di recupero e riutilizzo.

Il successo del test è un importante traguardo per iSpace e per l’industria aerospaziale cinese nel suo complesso. Rappresenta infatti un passo avanti significativo verso lo sviluppo di razzi riutilizzabili di media portata, che potrebbero ridurre i costi del lancio e rendere lo spazio più accessibile.

La Cina è una delle nazioni più attive nel settore spaziale commerciale. Nel 2023, diverse società cinesi hanno raggiunto l’orbita, tra cui iSpace, CAS Space, Galactic Energy, Expace, Space Pioneer e Landspace. E l’apertura del settore spaziale cinese alle attività private e commerciali nel 2014 ha contribuito a stimolare questo sviluppo.

I razzi riutilizzabili sono una tecnologia chiave per il futuro dell’esplorazione spaziale. Possono ridurre i costi del lancio e rendere lo spazio più accessibile per le aziende e le organizzazioni governative. La Cina è determinata a raggiungere la leadership mondiale nel settore spaziale commerciale e il successo del test di iSpace è un passo importante verso questo obiettivo.

 

POTREBBE INTERESSARTI

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

I dubbi sulla sicurezza dei motori dello Starliner bloccano gli astronauti sulla ISS fino a data da destinarsi. Ma il veicolo è certificato per una permanenza massima...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

Blue Origin si unisce a SpaceX e ULA nei contratti per lanci militari della Space Force

Blue Origin gareggerà con SpaceX e ULA per i lanci di Space Force

Dopo anni di lobbying, proteste e proposte, la compagnia spaziale di Jeff Bezos, Blue Origin, è ora un appaltatore di lanci militari.

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS (e si scusa)

“Controllate di nuovo il suo polso”: il pubblico in ansia dopo un audio diffuso accidentalmente.

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno!

SpaceX espanderà la Starbase in Texas. L’obiettivo è la produzione di massa di Starship Version 2.

L'ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

L’ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

Non è stato perfetto ma i passi in avanti compiuti da SpaceX sono evidenti.

Il Boeing Starliner è finalmente in orbita

Boeing Starliner finalmente in orbita, ma emergono perdite di elio

Dopo anni di ritardi, la missione di prova dello Starliner è decollata ieri dalla Florida. Ma non è esattamente un successo.

Il bombardiere nucleare stealth B-21 si mostra in volo. Foto: US Air Force

Ecco le prime foto del bombardiere nucleare stealth B-21 in volo

Dopo oltre tre decenni di sviluppo, il successore dei bombardieri B-1 e B-2 si mostra in aria. Ogni esemplare ha un costo stimato di circa 700 milioni di dollari.

ExoMars 2028: l'ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

ExoMars 2028: l’ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

Il rover europeo della missione ExoMars 2028 sarà il primo a utilizzare un riscaldatore a radioisotopi di americio-241, che gli permetterà di operare anche alle...
Share This