Ecco le prime foto del bombardiere nucleare stealth B-21 in volo

da | 26 Mag 2024 | Aerospace

Gli Stati Uniti hanno mostrato le prime immagini ufficiali del bombardiere nucleare stealth B-21 Raider in volo, offrendo nuove immagini di quello che sarà “la spina dorsale della flotta di bombardieri dell’Air Force”.

Le immagini foto dettagli quali il muso affilato, le coperture del sottocarro progettate per deflettere i radar e la fusoliera ad ala volante. Come segnalato da New Atlas, è visibile anche un tubo di pitot rosso temporaneo usato per raccogliere dati sui voli di prova, oltre a prese d’aria del motore e un portello aperto per l’aspirazione dell’aria da un motore ausiliario.

L’Air Force ha confermato che sono in produzione sei esemplari del B-21. Ogni bombardiere, dotato di capacità nucleari, ha un costo stimato di circa 700 milioni di dollari, 200 milioni in più rispetto alle stime del 2010.

Nonostante il debutto del B-21 Raider nel dicembre 2022, l’Air Force mantiene un certo riserbo su come e quando mostrare al pubblico i suoi nuovi velivoli. Le immagini ufficiali rilasciate finora hanno evitato di mostrare gli scarichi, elementi essenziali in quanto possono essere rilevati dai radar progettati per individuare firme infrarosse e termiche.

Tuttavia, canali non ufficiali hanno spesso fornito ulteriori dettagli sugli aerei segreti. Nel novembre 2023, alcuni civili hanno ripreso un video del B-21 Raider in un volo di prova, costringendo l’Air Force a confermare il passaggio dai test a terra ai voli di prova.

Durante una testimonianza al Comitato per i Servizi Armati del Senato, il segretario aggiunto dell’Air Force per Acquisition, Technology and Logistics, Andrew Hunter, ha dichiarato che il programma di test di volo del B-21 Raider “sta procedendo bene” e secondo i tempi previsti.

Ogni bombardiere nucleare stealth B-21 ha un costo stimato di circa 700 milioni di dollari. Foto: US Air Force

Hunter ha anche sottolineato che l’aereo sarà il primo nel suo genere a essere “più digitale che altro“. L’esercito americano ha ordinato almeno 100 bombardieri stealth B-21 da Northrop Grumman, con i primi dispiegamenti previsti entro pochi anni. Dopo oltre tre decenni di sviluppo, i primi B-21 Raider voleranno accanto ai bombardieri B-1 e B-2 prima di sostituirli completamente nei prossimi decenni.

Nelle immagini mostrate questa settimana, i funzionari hanno descritto il B-21 come un “bombardiere stealth a lungo raggio, capace di penetrare le difese nemiche, che giocherà un ruolo cruciale nel supportare gli obiettivi di sicurezza nazionale e nel rassicurare gli alleati e i partner degli Stati Uniti in tutto il mondo.”

Visti i venti di guerra che ultimamente spirano più forti che mai, speriamo di non vederlo mai in volo nei cieli europei.

POTREBBE INTERESSARTI

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

I dubbi sulla sicurezza dei motori dello Starliner bloccano gli astronauti sulla ISS fino a data da destinarsi. Ma il veicolo è certificato per una permanenza massima...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

Blue Origin si unisce a SpaceX e ULA nei contratti per lanci militari della Space Force

Blue Origin gareggerà con SpaceX e ULA per i lanci di Space Force

Dopo anni di lobbying, proteste e proposte, la compagnia spaziale di Jeff Bezos, Blue Origin, è ora un appaltatore di lanci militari.

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS (e si scusa)

“Controllate di nuovo il suo polso”: il pubblico in ansia dopo un audio diffuso accidentalmente.

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno!

SpaceX espanderà la Starbase in Texas. L’obiettivo è la produzione di massa di Starship Version 2.

L'ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

L’ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

Non è stato perfetto ma i passi in avanti compiuti da SpaceX sono evidenti.

Il Boeing Starliner è finalmente in orbita

Boeing Starliner finalmente in orbita, ma emergono perdite di elio

Dopo anni di ritardi, la missione di prova dello Starliner è decollata ieri dalla Florida. Ma non è esattamente un successo.

ExoMars 2028: l'ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

ExoMars 2028: l’ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

Il rover europeo della missione ExoMars 2028 sarà il primo a utilizzare un riscaldatore a radioisotopi di americio-241, che gli permetterà di operare anche alle...
Ed Dwight, ex capitano dell'Aeronautica militare selezionato nel 1961 come primo candidato astronauta nero. Ha volato con Blue Origin.

Blue Origin riprende i lanci con passeggeri privati

Il New Shepard di Blue Origin riprende i voli turistici dopo un anno di indagini. A bordo Ed Dwight, selezionato nel 1961 come primo candidato astronauta di...
Share This