Lars Wingefors: i licenziamenti sono “qualcosa che tutti dovranno affrontare”

da | 19 Feb 2024 | Videogames

Il periodo, per l’industry dei videogiochi, non è dei migliori e ormai sono molti mesi che si susseguono notizie di licenziamenti tra i vari publisher e sviluppatori. GamesIndustry ha intervistato Lars Wingefors, CEO di Embracer, multinazionale svedese fondata nel 2008 e divenuta famosa per la sua rapida espansione attraverso numerose acquisizioni di studi di sviluppo ed editori.

Ciò ha permesso a Embracer di possedere una vasta gamma di IP e di studi, rendendola in breve tempo uno dei più grandi attori nell’industria dei videogiochi. Ma la sua strategia di crescita aggressiva ha conosciuto un brusco stop la scora primavera, quando una mancata commessa da due miliardi di dollari ha consigliato all’arrembante amministratore delegato di entrare in una fase di consolidamento, leggasi tagli di progetti e di dipendenti.

Ma, dicevamo, i problemi nel mondo dei videogame non riguardano solo Embracer e nel corso dell’intervista Lars Wingefors ha delineato la difficile realtà che l’intero settore sta affrontando. Da superare, ovviamente, con l’unica ricetta che il mondo della tecnologia pare conoscere ultimamente, ossia riducendo la forza lavoro, una mossa ritenuta indispensabile per navigare in un mercato in rapida evoluzione.

L’attuale riduzione di oltre 1.400 dipendenti di Embracer viene così descritta da Wingefors come un passaggio obbligato. L’obiettivo è di concentrare le risorse sugli studi e sui progetti ritenuti più promettenti, tagliando quelli con minori prospettive di successo (si parla di una riduzione del 20-25% dei progetti in sviluppo). Il che è un cambiamento significativo per chi negli anni passati era stato accusato di aver al contrario investito eccessivamente, con acquisizioni a tappeto di realtà non sempre, come dire, irresistibili.

Wingefors, rispondendo alle preoccupazioni degli investitori, ha poi sottolineato l’importanza di una strategia ben calibrata, che consideri sia la crescita organica, sia le operazioni di fusione e acquisizione. Ha poi riconosciuto che l’attuale scenario economico, caratterizzato da un aumento del costo del capitale, richiede un adeguamento strategico, con un focus maggiore sulla redditività e sull’efficienza degli investimenti.

Nonostante le sfide, Wingefors si dice orgoglioso dei risultati raggiunti da Embracer, in particolare per aver ottenuto vendite da record nel bel mezzo del programma di ristrutturazione. Ha inoltre sottolineato l’importanza di gestire le transizioni aziendali con compassione, rispetto e integrità, specialmente quando si tratta di licenziare il personale.

Con la conclusione del programma di ristrutturazione prevista per marzo, Embracer si prepara a un futuro di adattamenti e aggiustamenti. Nonostante le incertezze, Wingefors rimane ottimista, credendo che le decisioni prese oggi getteranno le basi per il successo dell’azienda nel prossimo decennio. Lasciamo ai posteri, come sempre, l’ardua sentenza… e al lettore valutare la bontà di quanto dichiarato dal CEO di Embracer.

POTREBBE INTERESSARTI

Microsoft annuncia una Xbox Series X bianca senza disco

Microsoft annuncia una Xbox Series X bianca senza disco

Arriverà anche una nuova Xbox Series X da 2TB in nero.

Keywords Studios è l'azienda leader in servizi di supporto per l'industria dei videogiochi

Keywords in trattative con EQT per un’acquisizione da £2 miliardi

L’azienda leader nei servizi di supporto per l’industria dei videogiochi attira l’interesse della svedese EQT. E le azioni vanno ai massimi...
Microsoft aggiungerà il prossimo Call of Duty al Game Pass

Microsoft aggiungerà il prossimo Call of Duty al Game Pass

L’annuncio ufficiale è atteso all’Xbox Games Showcase.

Microsoft chiuderà quattro studi di Bethesda

Microsoft chiuderà quattro studi di Bethesda

La divisione Xbox di Microsoft taglierà Arkane Austin, lo sviluppatore di Redfall e anche Tango Gameworks.

L'attaccante del Manchester City, Erling Haaland, diventerà un personaggio di Clash of Clans.

Erling Haaland diventa la prima persona reale in Clash of Clans

L’attaccante del Manchester City, Erling Haaland, diventa un personaggio di Clash of Clans. Ci gioca da oltre 10 anni.

Lars Wingefors, CEO di Embracer, ha annunciato oggi la divisione del colosso scandinavo dei videogame in tre diverse entità

Embracer si fa in tre e il mercato la premia

Dopo nove mesi lacrime e sangue, Embracer si divide in Asmodee Group, Coffee Stain & Friends e Middle-Earth Enterprises & Friends. E gli azionisti la...
Savvy Games aumenterà gli investimenti nel mobile dopo il successo di Monopoly Go.

Savvy Games accelera su mobile dopo il successo di Monopoly Go

Con 2 miliardi di dollari di ricavi, il gioco mobile guida l’espansione strategica della saudita Savvy Games nel settore videoludico.

Il produttore di Grand Theft Auto, Take-Two, licenzierà il 5% del personale

Il produttore di Grand Theft Auto, Take-Two, licenzierà il 5% del personale

Take-Two cancellerà anche alcuni progetti.

Nel 2023 i videogiocatori hanno speso la maggior parte del tempo con titoli vecchi almeno 6 anni

Nel 2023 i gamer hanno speso la maggior parte del tempo con videogiochi vecchi almeno 6 anni

Nel mercato dei videogiochi sembra esserci poco spazio per le novità.

NEO NPC mira a superare i limiti degli attuali NPC utilizzando l'IA generativa.

Ubisoft porta l’IA generativa nei videogiochi con NEO NPC

Ubisoft presenta alla GDC 2024 NEO NPC, una tecnologia rivoluzionaria basata sull’intelligenza artificiale. Ma roleplay non significa necessariamente...
Share This