Huawei (e non solo) esclusa dalle certificazioni wireless negli USA

da | 2 Mag 2024 | Tech

TechTalking è attivo da poco più di tre mesi, eppure, lo ammettiamo, la seconda news a distanza di pochi giorni incentrata su Jessica Rosenworcel, è una sorpresa anche per noi.

E così, dopo la giusta multa da 200 milioni di dollari comminata ai maggiori operatori telefonici americani, stavolta la presidentessa della Federal Communications Commission si fa longa manu dell’amministrazione Biden nell’ormai (quasi) quotidiana guerra tecnologica contro la Cina. Mettendo stavolta nel mirino i processi di certificazione delle apparecchiature wireless.

Stando a quanto riporta Reuters, infatti, la Federal Communications Commission sta introducendo misure restrittive nei confronti di Huawei e altre aziende straniere, giudicate una minaccia per la sicurezza nazionale degli USA, impedendo loro di certificare apparecchiature wireless.

Entro questo mese, la FCC è attesa al voto su una proposta bipartisan che mira a preservare l’imparzialità degli enti di certificazione delle telecomunicazioni e dei laboratori di test che approvano i dispositivi wireless destinati al mercato statunitense, evitando influenze da parte di aziende considerate a rischio. Proprio la scorsa settimana, è stato negato a Huawei da parte della FCC il permesso di partecipare al programma di autorizzazione delle apparecchiature.

La nuova iniziativa proibirebbe definitivamente a Huawei e ad altre aziende elencate dalla FCC come rischiose per la sicurezza nazionale, “di giocare qualsiasi ruolo nel programma di autorizzazione delle apparecchiature, fornendo contemporaneamente alla FCC e ai suoi partner per la sicurezza nazionale gli strumenti necessari per salvaguardare questo importante processo”, secondo quanto affermato dall’agenzia.

La presidente della FCC, Jessica Rosenworcel, ha enfatizzato l’importanza di rafforzare le misure di sicurezza: “bisogna assicurarsi che il nostro programma di autorizzazione delle apparecchiature e coloro che sono incaricati di amministrarlo possano rispondere alle sfide poste dalle minacce persistenti e sempre mutevoli alla sicurezza e alla catena di approvvigionamento”.

Il commissario della FCC, Brendan Carr, ha da parte sua dichiarato che la proposta “garantirà che i laboratori di test e gli enti di certificazione che esaminano i dispositivi elettronici per la conformità ai requisiti della FCC, siano attori affidabili su cui la FCC può contare”.

Il riconoscimento di Huawei come laboratorio accreditato era in scadenza martedì e la FCC ha respinto la richiesta del produttore cinese di prolungare tale riconoscimento. Huawei non ha fornito commenti in merito.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell'intelligenza artificiale, settore in cui è leader grazie ai suoi processori di fascia alta, Nvidia ha infranto un nuovo...
I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano
,

Tesla rivela che due robot Optimus già lavorano… autonomamente

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano. Saranno in vendita dal prossimo anno.

di Apple Intelligence vedrà la collaborazione tra Apple e OpenAI.
,

Apple Intelligence: come funzionerà l’accordo con OpenAI?

Superato l’annuncio della WWDC 2024, restano aperti molti interrogativi non solo sul presente ma anche sul futuro di Apple Intelligence. Ecco quali…

Google investe nel geotermico di Warren Buffet

Google investe nel geotermico di Buffet per il datacenter del Nevada

L’accordo con NV Energy e Fervo Energy fornirà 115 megawatt di energia geotermica ai data center di Google nel Nevada

Brad Smith, presidente di Microsoft

Microsoft al Congresso: “responsabili per gli attacchi di Cina e Russia”

Brad Smith, presidente di Microsoft: “Ogni problema riscontrato è colpa nostra”.

Elon Musk ha ritirato la causa contro OpenAI
,

Elon Musk ritira la causa contro OpenAI

Tanto tuonò che… non piovve.

Aerei solari, la nuova frontiera della sorveglianza e delle telecomunicazioni

Aerei solari, la nuova frontiera di sorveglianza e telecomunicazioni

Sono leggerissimi, consumano come un asciugacapelli, possono restare in volo per lunghissimo tempo e offrono servizi migliori rispetto a palloni sonda e satelliti. Ecco...
Elon Musk minaccia il divieto di accesso ai dispositivi Apple con OpenAI

Elon Musk minaccia il divieto ai dispositivi Apple con OpenAI nei suoi stabilimenti

L’imprenditore critica duramente la scelta di Apple di collaborare con OpenAI, sollevando preoccupazioni su privacy e sicurezza.

Apple punta forte sull'IA con Apple Intelligence
,

Apple Intelligence: ecco le nuove funzionalità IA per iPhone e Mac

Siri Conversazionale, Genmoji e l’accesso a GPT-4o. Il colosso di Cupertino prova a rilanciarsi nella corsa all’intelligenza artificiale con Apple...
Share This