Spotify critica duramente le nuove politiche di Apple: “una farsa completa”

da | 29 Gen 2024 | Tech

L’immagine di Apple che si adegua alle normative dell’Unione Europea sull’USB-C, soddisfa le richieste della Corte Suprema USA sui pagamenti in-app per iOS, e si piega alle leggi dell’UE riguardo l’App Store e il sideloading, appare insolitamente accomodante. Così accomodante da sembrare poco in linea con chi, superando 3 triliardi di dollari in valore, ha appena riconquistato il titolo di azienda con la più alta capitalizzazione al mondo.

Tuttavia, ci sono indizi che suggeriscono una realtà diversa. Il primo segno è stato osservato il 26 gennaio, quando Thierry Breton, Commissario europeo per il Mercato Interno nella Commissione presieduta da Ursula von der Leyen, ha dichiarato a Reuters che “con il Digital Markets Act (DMA) apriremo le porte di Internet alla concorrenza per rendere i mercati digitali più equi e aperti. Il cambiamento è in corso. Dal 7 marzo inizieremo a valutare il feedback di terze parti in merito alle proposte delle aziende. Se non dovessero rivelarsi adeguate, adotteremo misure severe“.

Secondo il Digital Markets Act (DMA), la nuova normativa europea che abbiamo analizzato in un articolo dedicato, gli utenti Apple potranno tra le altre cose effettuare il sideloading, ovvero installare app da fonti esterne all’App Store. Gli sviluppatori potranno anche scegliere un sistema di pagamento alternativo, venendo assoggettati a una commissione del 17% su prodotti e servizi digitali, molto meno rispetto al 30% che si paga abitualmente sull’App Store di Apple.

In compenso dovranno pagare una tassa, denominata Core Technology Fee, di 50 centesimi di euro per account utente all’anno. Chi invece deciderà di rimanere nell’App Store di Apple, continuerà a essere soggetto ai consueti termini contrattuali.

I critici di Apple sottolineano che i compromessi intrinsechi nelle nuove regole non sono da sottovalutare. Andy Yen di Proton ha affermato: “L’introduzione di marketplace e pagamenti alternativi sembra positiva, ma le condizioni annesse alle nuove politiche di Apple rendono difficile per gli sviluppatori trarne vantaggio”. Paulo Trezentos di Aptoide concorda: “Sapevamo che stavano arrivando dei cambiamenti e non ci aspettavamo fossero così dettagliati. Si tratta di una buona iniziativa ma le tariffe [imposte da Apple] rimangono eccessive. Stiamo preparando un feedback formale per la Commissione Europea.”

Spotify ha criticato duramente i nuovi piani di Apple per adeguarsi al DMA, definendoli “una farsa completa e totale”, e puntando il dito contro la Core Technology Fee. “Sin dall’inizio Apple è stata chiara sul fatto che non le piaceva l’idea di attenersi al DMA. Quindi, ha formulato un’alternativa indesiderabile allo status quo”, ha dichiarato Spotify. Di fronte a queste esternazioni, un portavoce della Commissione Europea ha dichiarato: “Prendiamo atto degli annunci di Apple in vista del 7 marzo. Non li commentiamo ma esortiamo i gatekeeper (ossia le grandi aziende tecnologiche, ndR) a verificare le loro proposte con le terze parti”.

Non resta quindi che vedere come si evolverà lo scontro tra l’Unione Europea, i gatekeeper e gli sviluppatori. Con miliardi di euro in gioco, la speranza è che non siano ancora una volta i consumatori a pagarne il prezzo trovandosi in mezzo al fuoco incrociato.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell'intelligenza artificiale, settore in cui è leader grazie ai suoi processori di fascia alta, Nvidia ha infranto un nuovo...
I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano
,

Tesla rivela che due robot Optimus già lavorano… autonomamente

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano. Saranno in vendita dal prossimo anno.

di Apple Intelligence vedrà la collaborazione tra Apple e OpenAI.
,

Apple Intelligence: come funzionerà l’accordo con OpenAI?

Superato l’annuncio della WWDC 2024, restano aperti molti interrogativi non solo sul presente ma anche sul futuro di Apple Intelligence. Ecco quali…

Google investe nel geotermico di Warren Buffet

Google investe nel geotermico di Buffet per il datacenter del Nevada

L’accordo con NV Energy e Fervo Energy fornirà 115 megawatt di energia geotermica ai data center di Google nel Nevada

Brad Smith, presidente di Microsoft

Microsoft al Congresso: “responsabili per gli attacchi di Cina e Russia”

Brad Smith, presidente di Microsoft: “Ogni problema riscontrato è colpa nostra”.

Elon Musk ha ritirato la causa contro OpenAI
,

Elon Musk ritira la causa contro OpenAI

Tanto tuonò che… non piovve.

Aerei solari, la nuova frontiera della sorveglianza e delle telecomunicazioni

Aerei solari, la nuova frontiera di sorveglianza e telecomunicazioni

Sono leggerissimi, consumano come un asciugacapelli, possono restare in volo per lunghissimo tempo e offrono servizi migliori rispetto a palloni sonda e satelliti. Ecco...
Elon Musk minaccia il divieto di accesso ai dispositivi Apple con OpenAI

Elon Musk minaccia il divieto ai dispositivi Apple con OpenAI nei suoi stabilimenti

L’imprenditore critica duramente la scelta di Apple di collaborare con OpenAI, sollevando preoccupazioni su privacy e sicurezza.

Apple punta forte sull'IA con Apple Intelligence
,

Apple Intelligence: ecco le nuove funzionalità IA per iPhone e Mac

Siri Conversazionale, Genmoji e l’accesso a GPT-4o. Il colosso di Cupertino prova a rilanciarsi nella corsa all’intelligenza artificiale con Apple...
Share This