Microsoft supera Apple e torna a essere l’azienda più capitalizzata

da | 14 Gen 2024 | Business

L’intelligenza artificiale logora chi non ce l’ha, verrebbe da dire parafrasando Giulio Andreotti. Perché mentre Apple oggi è l’azienda dell’iPhone, che peraltro quest’anno non sta neanche vendendo troppo bene, Microsoft è riuscita in poco tempo a rilanciarsi saltando con grande tempismo sul treno dell’intelligenza artificiale, grazie agli investimenti miliardari in OpenAI che hanno portato a un Bing mai così in salute.

Ecco allora spiegato perché lo scorso 13 gennaio, quando le azioni di Microsoft hanno chiuso con un aumento dell’1%, mentre quelle di Apple hanno registrato un aumento solo dello 0,2%, si è verificato uno storico sorpasso. Secondo i dati di LSEG, infatti, il valore di mercato di Microsoft ha raggiunto i 2,887 trilioni di dollari, mentre quello di Apple si è attestato a 2,875 trilioni di dollari.

In realtà sono diversi i fattori che hanno contribuito alla crescita di Microsoft e alla sua riconquista del titolo di azienda più capitalizzata al mondo. Innanzitutto, ha conseguito una forte posizione nel mercato del cloud computing, un settore in rapida crescita. Nel 2023, la società ha registrato un fatturato di 61,8 miliardi di dollari dalla nuvola, un aumento del 26% rispetto all’anno precedente.

In secondo luogo, come scrivevamo in apertura, Microsoft ha compiuto grandi progressi nell’ambito dell’intelligenza artificiale. La società ha acquisito diverse aziende leader nel settore dell’IA, tra cui OpenAI e Nuance Communications. Infine, Microsoft ha lanciato diversi nuovi prodotti e servizi di successo, tra cui il sistema operativo Windows 11. Anche il servizio di streaming di videogiochi Xbox Game Pass non è mai andato così bene.

Apple, invece, sta affrontando alcune sfide non di poco conto. La società sta registrando una domanda debole per i suoi prodotti, in particolare per l’iPhone. Il calo della domanda è particolarmente accentuato in Cina, un mercato importante per Apple nel quale la società di Tim Cook deve affrontare la concorrenza di Huawei e i blocchi governativi, apparentemente in risposta ai dazi e alle restrizioni commerciali applicate dagli USA contro il governo di Pechino. Inoltre, Apple sta investendo in nuovi prodotti e tecnologie, come il Vision Pro, che potrebbero non essere redditizi nel breve termine.

La riconquista del titolo di azienda più preziosa al mondo da parte di Microsoft è dunque un segno della sua forza e del suo potenziale di crescita. La società è ben posizionata per consolidare la propria posizione nel cloud computing, nell’IA e in altri settori strategici.

L’andamento azionario di Apple e Microsoft a confronto. Immagine: Reuters.

Apple, che nell’IA in realtà investe da tempo, si trova ora a dover recuperare terreno rispetto a Microsoft, appunto, e Google. Il che appare un peccato veniale perché solamente a novembre ha dichiarato di voler mettere sul piatto 1 miliardo di dollari ogni anno nello sviluppo di prodotti di intelligenza artificiale generativa. Le iniziative di Apple in questa tecnologia includono l’integrazione in Siri, Messaggi e Apple Music. La società sta anche esplorando l’uso dell’IA in Xcode per assistere gli sviluppatori di app.

L’obiettivo finale di Apple è creare un assistente virtuale che comprenda le esigenze degli utenti, offrendo soluzioni proattive e rispondendo a richieste complesse. Per ottenere questo risultato, che magari potrebbe essere molto simile al Rabbit R1, Apple si avvarrà del processamento del linguaggio naturale (NLP). Gli investimenti saranno guidati da Craig Federighi, Senior Vice President di Software Engineering, e dal Senior Vice President di Machine Learning e AI Strategy, John Giannandrea.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell'intelligenza artificiale, settore in cui è leader grazie ai suoi processori di fascia alta, Nvidia ha infranto un nuovo...
Ai giovani piace l'idea di affidarsi all'IA per gestire il proprio denaro

Giovani e IA: è una nuova era per la gestione finanziaria?

A Generazione Z e Millennials piace l’idea di affidarsi all’IA per gestire il proprio denaro. Scettici invece Generazione X e i Baby Boomers.

Apple torna a essere la regina del mercato

L’IA rende (nuovamente) Apple l’azienda più ricca al mondo

Gli annunci della WWDC 2024 proiettano il valore di Apple oltre quello di Microsoft, fino a raggiungere una capitalizzazione di 3,29 trilioni di dollari.

Dazi e indagini: mano pensate della UE contro i sussidi cinesi

Dazi fino al 38% e indagini: mano pesante della UE contro la Cina

In vista maggiorazioni fino al 38,1% sulle auto elettriche e varie investigazioni per verificare il corretto funzionamento del mercato. Ma la sensazione è che si voglia...
Elon Musk minaccia di lasciare Tesla

Elon Musk potrebbe lasciare Tesla senza il pacchetto retributivo da $56 miliardi

Il presidente del Consiglio di amministrazione, Robyn Denholm, avverte gli azionisti dell’importanza di mantenere l’impegno con Elon Musk, insistendo che...
Nvidia sorpassa Apple in borsa e si avvicina al primato di Microsoft

Nvidia sorpassa Apple e riscrive le gerarchie della Silicon Valley

La valutazione record del produttore di chip sfiora i 3,012 trilioni di dollari, superando Apple e avvicinandosi al primato di Microsoft.

La saudita Prosperity7 Ventures ha investito 400 milioni di dollari nella della startup cinese Zhipu AI

Strappo saudita con gli USA: $400 milioni all’IA cinese di Zhipu

Prosperity7 Ventures, braccio di Saudi Aramco, diventa il primo investitore straniero a sostenere una startup di IA generativa in Cina.

Nvidia rimbalza in borsa grazie agli investimenti in IA dei Big Tech.

NVIDIA: ascesa vertiginosa in borsa grazie gli investimenti nell’IA

Dopo il crollo di settimana scorsa, Nvidia registra un’impennata della capitalizzazione di mercato grazie agli investimenti in IA dei Big Tech.

I fondatori di Perplexity AI, da sinistra a destra: Aravind Srinivas, Denis Yarats e Johnny Ho. Foto: The Wall Street Journal

Perplexity AI supera il miliardo di dollari

La valutazione di Perplexity AI è raddoppiata in soli tre mesi, segnale dell’interesse crescente degli investitori per un’alternativa a Google basata...
Tesla: nel primo trimestre i profitti crollano del 55%

Tesla: nel primo trimestre i profitti crollano del 55%

Tesla accusa la concorrenza del mercato delle ibride ma convince gli investitori con una roadmap proiettata al futuro.

Share This