Tagliato $1 miliardo al budget di Cruise per il 2024: i taxi a guida autonoma sono ancora il futuro?

da | 1 Feb 2024 | Automotive

Cruise è il servizio di robotaxi sviluppato da Cruise Automation, una sussidiaria di General Motors. Utilizza veicoli a guida autonoma e mira a rivoluzionare il trasporto urbano rendendo disponibili taxi che possano essere chiamati tramite un’app mobile.

Sebbene Cruise dichiari di focalizzarsi sulla sicurezza, l’efficienza e la riduzione dell’impatto ambientale, purtroppo lo scorso 2 ottobre è finita coinvolta in un incidente molto grave. Che per molti non avrebbe evitato neppure un conducente in carne ed ossa, ma comunque sufficiente a segnare una profonda battuta d’arresto, visto che siamo propensi a scusare gli errori commessi dagli essere umani, molto meno quelli delle macchine.

In quella circostanza un veicolo di Cruise ha investito un pedone trascinandolo per oltre 6 metri. La sua “colpa” è stata non realizzare che quello che giaceva in mezzo alla strada non era un oggetto sul quale passare per tutelare l’incolumità del passeggero, bensì un essere umano che era appena stato investito da un’altra macchina. L’incidente ha scatenato una forte ondata di critiche nei confronti di Cruise e GM, culminata con la revoca del permesso da parte del California Department of Motor Vehicles di operare veicoli senza conducente.

È quindi in tale contesto che General Motors ha annunciato martedì un drastico taglio di circa 1 miliardo di dollari nella spesa prevista per il 2024 per Cruise. Nonostante i tagli appena annunciati, la CEO di GM, Mary Barra, ha ribadito l’impegno dell’azienda nel progetto Cruise, promettendo una “riformulazione e un rilancio”. Barra ha inoltre indicato che sarà presto reso noto un piano per la ripresa delle operazioni e ha sottolineato l’impegno di GM a collaborare con le indagini governative.

L’anno finanziario 2023 ha visto Cruise bruciare 1,9 miliardi di dollari, con una perdita ante imposte di 2,7 miliardi di dollari, esclusi i 500 milioni di dollari in costi di ristrutturazione sostenuti nel quarto trimestre a causa del taglio del personale. Barra ha poi affermato che Cruise mira a stabilire nuovi standard di sicurezza, superiori a quelli degli autisti umani. Le spese di Cruise per quest’anno saranno focalizzate sulla retention degli sviluppatori software e degli ingegneri. Coi piani d’espansione del servizio in 20 città ora sospesi, GM ridurrà le spese relative a veicoli e personale operativo.

Un’indagine tecnica di Exponent, commissionata da GM, ha rilevato che il veicolo Cruise coinvolto nell’incidente di ottobre soffriva di errori di mappatura e che, come abbiamo anticipato, aveva classificato erroneamente l’impatto col pedone. In risposta, Cruise ha richiamato i veicoli interessati e aggiornato il software. Non sono mancati importanti cambiamenti anche nella leadership di Cruise, col licenziamento di nove dirigenti e le dimissioni del CEO Kyle Vogt e del co-fondatore Dan Kan. È stato anche tagliato di un quarto del personale.

Questi recenti sviluppi aumentano la pressione su GM e sulla Barra, che ha continuato a difendere l’investimento in Cruise nonostante le perdite siano state finora superiori a 8 miliardi di dollari. Barra aveva precedentemente previsto che il business avrebbe potuto generare 50 miliardi di dollari entro il 2030.

POTREBBE INTERESSARTI

Un cruscotto di un'auto con CarPlay

Apple ripensa CarPlay per vincere le resistenze dei produttori d’auto

Apple sta lavorando sulla prossima generazione di CarPlay, un sistema progettato per unificare le interfacce su ogni schermo dell’auto.

Le assicurazioni monitorano segretamente la nostra guida?

Le assicurazioni monitorano segretamente la nostra guida?

L’industria assicurativa, sempre alla ricerca di nuove informazioni su come guidiamo, negli Stati Uniti ha trovato alleati preziosi nei produttori di automobili e...
Il pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari di Elon Musk è stato riapprovato. Foto: Apu Gomes/Getty Images

Gli azionisti di Tesla approvano il bonus da $56 miliardi di Elon Musk

Ieri gli azionisti di Tesla hanno riapprovato il pacchetto retributivo di Elon Musk, che lo renderà il dirigente più pagato della storia. Telenovela finita, dunque? In...
Elon Musk minaccia di lasciare Tesla

Elon Musk potrebbe lasciare Tesla senza il pacchetto retributivo da $56 miliardi

Il presidente del Consiglio di amministrazione, Robyn Denholm, avverte gli azionisti dell’importanza di mantenere l’impegno con Elon Musk, insistendo che...
BYD rivoluziona l'ibrido: 2.000 km di autonomia!

BYD rivoluziona l’ibrido: 2.000 km di autonomia!

La nuova tecnologia di BYD promette viaggi da Monaco a Madrid senza dover fare rifornimento. È la soluzione all’ansia da autonomia che affligge...
Lucid Motors licenzia 400 dipendenti

Ristrutturazione in Lucid Motors: licenziati 400 dipendenti

L’azienda riduce del 6% la sua forza lavoro in vista della presentazione entro fine anno del Gravity, il suo primo SUV elettrico.

Le macchine di Waymo avrebbero dato segnalazioni di "disobbedienza".

USA: le autorità indagano su comportamenti anomali di Waymo

Gli investigatori federali valutano la sicurezza delle macchine di Waymo dopo segnalazioni di “disobbedienza”.

Alex Kendall è il CEO di Wayve

Wayve, la startup di guida autonoma, riceve finanziamenti per $1 miliardo

La startup britannica Wayve riceve un massiccio sostegno finanziario guidato da SoftBank e Nvidia.

Tesla

Tesla, ancora tagli: eliminati i team Supercharger e nuovi veicoli

Secondo The Informer, Tesla si appresta a ridurre i costi con una nuova ondata di licenziamenti. Che però sarebbero sorprendenti, in quanto riguarderebbero settori...
Elon Musk ieri è volato a Pechino domenica per una visita al premier Li Qiang. Che per Tesla potrebbe essere piuttosto importante.

Perché la visita di Elon Musk in Cina è importante

Elon Musk è volato a Pechino domenica per una visita al premier Li Qiang. Che per Tesla potrebbe essere piuttosto importante.

Share This