EV: gli USA investiranno quasi $150 milioni per riparare i punti di ricarica danneggiati

da | 19 Gen 2024 | Automotive

Il Dipartimento dei Trasporti USA destinerà 148,8 milioni di dollari al restauro o all’aggiornamento di quasi 4.500 stazioni di ricarica per auto elettriche. L’iniziativa rientra nel progetto di 5 miliardi di dollari del presidente Biden, volto a espandere significativamente le infrastrutture per veicoli elettrici nel paese.

Questo nuovo finanziamento prevede che 24 società beneficiarie in 20 stati ricevano fondi per modernizzare, sostituire o sistemare l’infrastruttura di ricarica esistente per veicoli elettrici, sperando così di risolvere una delle frustrazioni più comunemente incontrate dagli automobilisti quando si trovano di fronte a stazioni di ricarica non operative. L’obiettivo di Biden è di implementare almeno 500.000 colonnine di ricarica pubbliche entro la fine del decennio, includendo stazioni di ricarica rapida a non più di 50 miglia di distanza l’una dall’altra lungo le principali autostrade e vie di comunicazione interstatali.

Questi fondi fanno parte del programma National Electric Vehicle Infrastructure (NEVI), finanziato da una legge sull’infrastruttura del 2021 del valore di 1 trilione di dollari. Secondo il programma, gli stati devono gestire i punti di ricarica finanziati dal governo federale per almeno cinque anni, garantendo un funzionamento efficace nel 97% dei casi. Con un numero crescente di produttori automobilistici che adottano il sistema NACS di Tesla, si stima che esso rappresenterà circa il 60% dei caricabatterie veloci negli USA, secondo quanto affermato dal governo.

Il NACS, acronimo di North American Charging Standard, è uno standard di connettore di ricarica sviluppato da Tesla per i suoi veicoli elettrici, pensato principalmente per il mercato degli Stati Uniti e del Canada. È progettato per supportare sia la ricarica con corrente alternata (AC) che quella con corrente continua (DC), il che lo rende estremamente versatile.

Tesla ha reso il suo standard di ricarica accessibile ad altri produttori di auto elettriche, consentendo loro di adottare la sua tecnologia e di utilizzare la sua rete di stazioni di ricarica. Questa mossa verso uno standard di ricarica più uniforme, è importante per il settore delle auto elettriche poiché potrebbe portare a una maggiore compatibilità tra vari marchi e modelli di auto elettriche. Inoltre, ciò potrebbe unificare e quindi semplificare il processo di ricarica per gli utenti, stimolando una più rapida adozione dei veicoli elettrici a livello globale.

La Casa Bianca intende finalizzare ulteriori normative volte a stimolare ulteriormente le vendite di veicoli elettrici e a ridurre drasticamente le emissioni. In tal senso Biden ha posto l’accento sul passaggio degli automobilisti americani ai veicoli elettrici come punto centrale della sua politica, vantando significativi risultati ottenuti da quando è entrato in carica.

Le vendite di veicoli elettrici negli Stati Uniti sono quadruplicate, con un aumento del 70% nel numero di stazioni di ricarica disponibili al pubblico. Ad oggi, più di 4 milioni di veicoli elettrici circolano sulle strade statunitensi, con l’aspirazione fare in modo che l’elettrico rappresenti il 50% delle vendite automobilistiche del paese entro il 2030.

POTREBBE INTERESSARTI

Un cruscotto di un'auto con CarPlay

Apple ripensa CarPlay per vincere le resistenze dei produttori d’auto

Apple sta lavorando sulla prossima generazione di CarPlay, un sistema progettato per unificare le interfacce su ogni schermo dell’auto.

Le assicurazioni monitorano segretamente la nostra guida?

Le assicurazioni monitorano segretamente la nostra guida?

L’industria assicurativa, sempre alla ricerca di nuove informazioni su come guidiamo, negli Stati Uniti ha trovato alleati preziosi nei produttori di automobili e...
Il pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari di Elon Musk è stato riapprovato. Foto: Apu Gomes/Getty Images

Gli azionisti di Tesla approvano il bonus da $56 miliardi di Elon Musk

Ieri gli azionisti di Tesla hanno riapprovato il pacchetto retributivo di Elon Musk, che lo renderà il dirigente più pagato della storia. Telenovela finita, dunque? In...
Elon Musk minaccia di lasciare Tesla

Elon Musk potrebbe lasciare Tesla senza il pacchetto retributivo da $56 miliardi

Il presidente del Consiglio di amministrazione, Robyn Denholm, avverte gli azionisti dell’importanza di mantenere l’impegno con Elon Musk, insistendo che...
BYD rivoluziona l'ibrido: 2.000 km di autonomia!

BYD rivoluziona l’ibrido: 2.000 km di autonomia!

La nuova tecnologia di BYD promette viaggi da Monaco a Madrid senza dover fare rifornimento. È la soluzione all’ansia da autonomia che affligge...
Lucid Motors licenzia 400 dipendenti

Ristrutturazione in Lucid Motors: licenziati 400 dipendenti

L’azienda riduce del 6% la sua forza lavoro in vista della presentazione entro fine anno del Gravity, il suo primo SUV elettrico.

Le macchine di Waymo avrebbero dato segnalazioni di "disobbedienza".

USA: le autorità indagano su comportamenti anomali di Waymo

Gli investigatori federali valutano la sicurezza delle macchine di Waymo dopo segnalazioni di “disobbedienza”.

Alex Kendall è il CEO di Wayve

Wayve, la startup di guida autonoma, riceve finanziamenti per $1 miliardo

La startup britannica Wayve riceve un massiccio sostegno finanziario guidato da SoftBank e Nvidia.

Tesla

Tesla, ancora tagli: eliminati i team Supercharger e nuovi veicoli

Secondo The Informer, Tesla si appresta a ridurre i costi con una nuova ondata di licenziamenti. Che però sarebbero sorprendenti, in quanto riguarderebbero settori...
Elon Musk ieri è volato a Pechino domenica per una visita al premier Li Qiang. Che per Tesla potrebbe essere piuttosto importante.

Perché la visita di Elon Musk in Cina è importante

Elon Musk è volato a Pechino domenica per una visita al premier Li Qiang. Che per Tesla potrebbe essere piuttosto importante.

Share This