Apple sotto accusa: minerali “insanguinati” negli iPhone

da | 22 Mag 2024 | Tech

L’accusa è di quelle pesanti e a darne notizia è Reuters. Che non è il Vangelo ma senz’altro una fonte attendibile quando si parla di giornalismo.

Un team di avvocati che rappresentano il governo della Repubblica Democratica del Congo ha dichiarato di avere nuove prove, raccolte da informatori, che alimentano le preoccupazioni sul fatto che Apple potrebbe approvvigionarsi di minerali provenienti dalle zone di conflitto nell’est del Congo. In una dichiarazione congiunta, gli avvocati esortano Apple a rispondere alle domande sulla sua catena di approvvigionamento nel paese e affermano di stare  valutando eventuali opzioni legali.

Il Congo è uno stato devastato dalla violenza sin dagli anni ’90, in particolare nell’est, dove una miriade di gruppi armati, alcuni dei quali sostenuti dal vicino Ruanda, combattono per identità nazionale e risorse. Gli avvocati affermano di aver notificato lo scorso 22 aprile al CEO di Apple, Tim Cook, una serie di preoccupazioni riguardanti la sua catena di approvvigionamento.

Lo studio legale Amsterdam & Partners LLP, che sta indagando sulle accuse secondo cui i minerali estratti in Congo da diverse aziende e gruppi armati, vengono poi contrabbandati attraverso Ruanda, Uganda e Burundi. E ha dichiarato che, a ormai un mese di distanza, “il gigante della tecnologia è rimasto in silenzio e non ha né risposto, né confermato la ricezione delle domande”.

Uno degli avvocati, Robert Amsterdam, afferma che lo studio ha ricevuto nuove prove da altri informatori. “È più urgente che mai che Apple fornisca risposte concrete alle domande molto serie che abbiamo sollevato”, ha affermato nella dichiarazione.

In passato Apple aveva affermato di non acquistare, procurarsi o approvvigionarsi direttamente di minerali primari (e quindi scaricando eventuali mancanze sulla filiera). Ha affermato anche di aver effettuato degli audit sui propri fornitori per diversi anni, pubblicandone i risultati.

In un rapporto dell’anno scorso, Apple affermava che il 100% delle fonderie e delle raffinerie identificate nella catena di approvvigionamento per tutti i prodotti Apple fabbricati nel 2023, aveva partecipato a un audit indipendente di terze parti sui minerali di conflitto per stagno, tantalio e tungsteno, noti come minerali 3T, e oro (3TG).

“Non abbiamo trovato basi ragionevoli per concludere che alcune delle fonderie o delle raffinerie di 3TG nella nostra catena di approvvigionamento al 31 dicembre 2023 abbia finanziato o beneficiato direttamente o indirettamente gruppi armati nella RDC o in paesi limitrofi”, dichiarava il rapporto di Apple.

Un altro avvocato di Amsterdam & Partners LLP, Peter Sahlas, ha però dichiarato a Reuters che alcune persone che hanno lavorato alla verifica della catena di approvvigionamento di Apple in Congo, hanno visto i loro contratti terminati dopo aver segnalato preoccupazioni riguardo ai “minerali insanguinati” nella catena di approvvigionamento di Apple. “Stiamo interagendo con queste persone e valutando le loro prove, e avremo ulteriori dichiarazioni una volta completate verifiche rigorose”, ha dichiarato Sahlas senza fornire ulteriori dettagli.

Apple, che non sta vivendo un periodo mediaticamente felice (si veda quanto accaduto con lo spot Crush!) non ancora ha risposto alla richiesta di chiarimenti di Reuters.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell'intelligenza artificiale, settore in cui è leader grazie ai suoi processori di fascia alta, Nvidia ha infranto un nuovo...
I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano
,

Tesla rivela che due robot Optimus già lavorano… autonomamente

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano. Saranno in vendita dal prossimo anno.

di Apple Intelligence vedrà la collaborazione tra Apple e OpenAI.
,

Apple Intelligence: come funzionerà l’accordo con OpenAI?

Superato l’annuncio della WWDC 2024, restano aperti molti interrogativi non solo sul presente ma anche sul futuro di Apple Intelligence. Ecco quali…

Google investe nel geotermico di Warren Buffet

Google investe nel geotermico di Buffet per il datacenter del Nevada

L’accordo con NV Energy e Fervo Energy fornirà 115 megawatt di energia geotermica ai data center di Google nel Nevada

Brad Smith, presidente di Microsoft

Microsoft al Congresso: “responsabili per gli attacchi di Cina e Russia”

Brad Smith, presidente di Microsoft: “Ogni problema riscontrato è colpa nostra”.

Elon Musk ha ritirato la causa contro OpenAI
,

Elon Musk ritira la causa contro OpenAI

Tanto tuonò che… non piovve.

Aerei solari, la nuova frontiera della sorveglianza e delle telecomunicazioni

Aerei solari, la nuova frontiera di sorveglianza e telecomunicazioni

Sono leggerissimi, consumano come un asciugacapelli, possono restare in volo per lunghissimo tempo e offrono servizi migliori rispetto a palloni sonda e satelliti. Ecco...
Elon Musk minaccia il divieto di accesso ai dispositivi Apple con OpenAI

Elon Musk minaccia il divieto ai dispositivi Apple con OpenAI nei suoi stabilimenti

L’imprenditore critica duramente la scelta di Apple di collaborare con OpenAI, sollevando preoccupazioni su privacy e sicurezza.

Apple punta forte sull'IA con Apple Intelligence
,

Apple Intelligence: ecco le nuove funzionalità IA per iPhone e Mac

Siri Conversazionale, Genmoji e l’accesso a GPT-4o. Il colosso di Cupertino prova a rilanciarsi nella corsa all’intelligenza artificiale con Apple...
Share This