realme punta alla fascia alta con la Serie 12 Pro

da | 13 Mar 2024 | Tech

Fondata nel 2018 da Sky Li, realme è un’azienda cinese specializzata nella produzione di smartphone. Inizialmente un sotto-marchio di Oppo, col tempo è diventata un’entità indipendente. Il suo obiettivo è rendere la tecnologia accessibile a un ampio numero di consumatori, offrendo dispositivi di ottima fattura a prezzi più abbordabili rispetto alla concorrenza.

Forte dei risultati fin qui ottenuti, realme quest’anno ha inaugurato una fase di rinnovamento del brand, al nuovo motto “Make it real“. L’obiettivo è di quelli ambiziosi: posizionarsi tra i top 5 brand a livello mondiale, grazie a un incremento del 470% agli investimenti in ricerca e sviluppo, puntando su una crescita di qualità e sostenibile nel tempo.

Questo approccio mira a superare i limiti convenzionali e a reinventare l’esperienza d’uso degli smartphone. Ed è in tal senso che va inteso il lancio della sua ultima proposta, la serie realme 12 Pro. Inclusiva dei modelli realme 12 Pro+ e realme 12 Pro, rappresenta un significativo passo in avanti nell’ambito nell’offerta di realme, che va così a proporre sul mercato un prodotto di fascia alta a prezzi come sempre accessibili.

realme: la fotografia prima di tutto

Nell’ambito della telefonia, aggredire la fascia alta significa innanzitutto proporre prodotti contraddistinti da un design curato e avanzate funzionalità fotografiche. Tutte cose che la serie realme 12 Pro fa in modo eccellente, proponendo un avanzato teleobiettivo, solitamente riservato ai dispositivi top di gamma per via della sua complessità e costo.

Grazie ad esso è possibile disporre di un ingrandimento ottico 3X, un ampliamento 6X mediante sensore e una lunghezza focale di 71 mm. Al centro di questa evoluzione vi è il sensore OV64B Omnivision da 1/2″ e 64 MP, capace di mantenere la nitidezza anche in condizioni di luce scarsa o con zoom elevati. Caratteristiche, queste, che fanno affermare a realme di collocarsi col suo 12 Pro+ 5G allo stesso livello di iPhone 15 Pro e Xiaomi 13 Ultra.

La fotocamera è il pezzo forte del realme 12 Pro. Non solo dal punto di vista tecnico ma anche da quello estetico, come si vede dalla ghiera con le sue 300 incisioni e le venature Sunburst attorno alle ottiche.

La fotocamera del realme 12 Pro+ è capace di cinque livelli di zoom ottico senza perdita di qualità, passando da 0,6X a 6X. In aggiunta, introduce il SuperZoom 120X, a tutto vantaggio della versatilità fotografica del dispositivo. Che insieme al sensore Sony IMX890 da 50MP per la fotocamera principale, permette al realme 12 Pro+ 5G di brillare in una varietà di contesti fotografici. Lo stesso vale per il realme 12 Pro, dotato invece di una fotocamera principale con sensore Sony IMX882, sempre da 50 MP.

Quanto appena descritto sarebbe vano senza un display all’altezza. Quello della serie realme 12 Pro 5G è uno schermo OLED curvo da 6,7 pollici con refresh rate di 120 Hz, un rapporto schermo-corpo del 93% e una luminosità massima di 950 nit. Offre anche oltre un miliardo di tonalità cromatiche all’interno di uno spettro P3 completo, che risulta in dettagli nitidi e colori intensi.

Ritratti da Oscar

Restando nell’ambito dei ritratti, la serie 5G realme 12 Pro introduce l’algoritmo Cinematic Bokeh, per catturare scene complesse sfumando lo sfondo e mettendo in risalto il soggetto grazie alla profondità di campo. L’algoritmo facilita le transizioni tra luci sfocate e dettagliate, e permette di modificare in tempo reale l’apertura. Gli effetti di sfocatura sottile assicurano poi una visibile separazione tra soggetto e sfondo.

La funzione di ritratto cinematografico nel modello realme 12 Pro+ 5G utilizza una lunghezza focale di 80 mm per enfatizzare il soggetto, mettendo in luce i dettagli del viso. Ciò, a detta di realme, risulta in immagini che superano in qualità l’iPhone 15 Pro Max e il Redmi Note 13 Pro+ 5G.

La serie realme 12 Pro vuole poi avvicinarsi all’estetica cinematografica col formato 2,39:1, e con la collaborazione col direttore della fotografia Claudio Miranda, vincitore di un Oscar. Il quale arricchisce l’esperienza fotografica dei dispositivi coi filtri Master Camera “Viaggio”, “Ricordo” e “Anticonformista”, ispirati ai suoi film “Vita di Pi”, “Top Gun: Maverick” e “Il curioso caso di Benjamin Button”.

La collaborazione col premio Oscar Claudio Miranda ha portato alla creazione dei filtri Master Camera “Viaggio”, “Ricordo” e “Anticonformista”.

Il motore…

Sia il realme 12 Pro+ 5G che il realme 12 Pro sono dotati di chipset da 4 nm. Il realme 12 Pro+ è equipaggiato con lo Snapdragon 7s Gen 2 con configurazione octa-core 64-bit, capace di raggiungere una frequenza massima di 2,4 GHz per i core Cortex-A78 e 1,95 GHz per i core Cortex-A55, supportati dalla GPU Adreno 710. Il realme 12 Pro, invece, presenta lo Snapdragon 6 Gen 1 con otto core che operano a una frequenza fino a 2,2 GHz sui core Cortex-A78 e 1,8 GHz sui core Cortex-A55.

Le prestazioni non sono da meno, con il modello realme 12 Pro+ che vanta fino a 12GB+12GB di RAM espandibile e fino a 512GB di memoria interna. Il realme 12 Pro, dal canto suo, offre fino a 8GB+8GB di RAM espandibile e 256GB di memoria. Quanto appena descritto s’accompagna a un sistema di raffreddamento con tecnologia 3D VC, che impedisce il surriscaldamento del dispositivo.

La durata della batteria e l’efficienza della ricarica sono ulteriormente potenziate dal caricabatterie SUPERVOOC da 67 W e da una batteria da 5000 mAh. Questa combinazione  offre agli utenti la possibilità di sfruttare i loro dispositivi per intere giornate, con tempi di ricarica brevi che massimizzano l’utilizzo. Per quanto riguarda l’audio, infine, la serie realme 12 Pro vanta le doppie certificazioni Dolby Atmos e Hi-Res.

…e la scocca

In apertura scrivevamo che un prodotto che voglia competere nella fascia alta non può prescindere da un design curato. Nel caso della serie 12 Pro, la missione pare riuscita grazie alla sinergia con Ollivier Savéo, un nome di spicco quando si parla di orologi grazie alle sue collaborazioni con Rolex, Roger Dolby, Piaget, Breitling e Quinting.

Ollivier Savéo è un designer di orologi che ha all’attivo collaborazioni con Rolex, Roger Dolby, Piaget, Breitling e Quinting.

E in effetti, a ben guardarlo, il design della nuova serie di realme ricorda proprio gli orologi di lusso. La cornice dorata che circonda le ottiche è elegantemente incisa con 300 tagli triangolari, capaci di creare intriganti effetti di rifrazione. Gli orologi di prestigio sono poi ripresi dai 500 motivi Sunburst, che compongono le venature visibili all’interno della ghiera.

Lo stesso discorso vale per il braccialetto 3D Jubilee che attraversa in verticale il dorso del dispositivo, avvolto da resistente pelle vegana di alta qualità. È il 30% più morbida rispetto ai modelli precedenti e maggiormente resistente alle macchie. Due le tonalità disponibili: Submarine Blue e Navigator Beige.

Facile da usare

Oggi realme ha presentato anche l’UI 5.0, un’interfaccia pensata per aumentare la facilità d’uso e la connettività. Flash Capsule permette l’accesso con un solo tocco a servizi e funzioni essenziali del telefono, comprese le registrazioni dello schermo e le chiamate. La funzione Smart Image Matting consente invece di isolare facilmente i soggetti nelle foto e condividerli, e offre anche il supporto per il riconoscimento di più soggetti. Infine, Phonelink collega il dispositivo ai PC tramite Microsoft LTW, consentendo la sincronizzazione istantanea di chiamate, messaggi di testo e trasferimento di file, senza la necessità di download aggiuntivi.

Prezzi e disponibilità

Il realme 12 Pro+ 5G sarà in vendita al prezzo iniziale di 499,99 euro per il modello da 8GB+256GB e di 549,99 euro per quello da 12GB+512GB. Il realme 12 Pro 5G sarà invece disponibile a partire da 399,99 euro per la configurazione da 8GB+256GB e a 449,99 euro per il modello da 12GB+256GB.

In occasione del lancio, realme propone poi un’offerta speciale early bird per il realme 12 Pro 5G, che lo vede in vendita a 299,99 euro per la versione 8+256GB e a 399,99 euro per quella da 12+256GB. Per il realme 12 Pro+ 5G, il prezzo promozionale di lancio è fissato invece a 399,99 euro per il modello 8+256GB e a 499,99 euro per la variante 12+512GB.

Questa promozione sarà valida dal 14 al 31 marzo esclusivamente presso Unieuro per l’acquisto delle versioni realme 12 Pro 12+256GB e realme 12 Pro+ 12+512GB.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell'intelligenza artificiale, settore in cui è leader grazie ai suoi processori di fascia alta, Nvidia ha infranto un nuovo...
I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano
,

Tesla rivela che due robot Optimus già lavorano… autonomamente

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano. Saranno in vendita dal prossimo anno.

di Apple Intelligence vedrà la collaborazione tra Apple e OpenAI.
,

Apple Intelligence: come funzionerà l’accordo con OpenAI?

Superato l’annuncio della WWDC 2024, restano aperti molti interrogativi non solo sul presente ma anche sul futuro di Apple Intelligence. Ecco quali…

Google investe nel geotermico di Warren Buffet

Google investe nel geotermico di Buffet per il datacenter del Nevada

L’accordo con NV Energy e Fervo Energy fornirà 115 megawatt di energia geotermica ai data center di Google nel Nevada

Brad Smith, presidente di Microsoft

Microsoft al Congresso: “responsabili per gli attacchi di Cina e Russia”

Brad Smith, presidente di Microsoft: “Ogni problema riscontrato è colpa nostra”.

Elon Musk ha ritirato la causa contro OpenAI
,

Elon Musk ritira la causa contro OpenAI

Tanto tuonò che… non piovve.

Aerei solari, la nuova frontiera della sorveglianza e delle telecomunicazioni

Aerei solari, la nuova frontiera di sorveglianza e telecomunicazioni

Sono leggerissimi, consumano come un asciugacapelli, possono restare in volo per lunghissimo tempo e offrono servizi migliori rispetto a palloni sonda e satelliti. Ecco...
Elon Musk minaccia il divieto di accesso ai dispositivi Apple con OpenAI

Elon Musk minaccia il divieto ai dispositivi Apple con OpenAI nei suoi stabilimenti

L’imprenditore critica duramente la scelta di Apple di collaborare con OpenAI, sollevando preoccupazioni su privacy e sicurezza.

Apple punta forte sull'IA con Apple Intelligence
,

Apple Intelligence: ecco le nuove funzionalità IA per iPhone e Mac

Siri Conversazionale, Genmoji e l’accesso a GPT-4o. Il colosso di Cupertino prova a rilanciarsi nella corsa all’intelligenza artificiale con Apple...
Share This