Svolta nelle indagini sulla “robocall” di Biden, ma la democrazia resta a rischio

da | 7 Feb 2024 | IA

Nelle settimane scorse vi avevamo raccontato di uno dei casi più eclatanti (finora) di utilizzo malevolo delle intelligenze artificiali generative. In vista delle primarie del New Hampshire, agli elettori di quello stato era arrivata una chiamata vocale pre-registrata nella quale l’attuale presidente degli USA li invitava a non andare a votare. Il messaggio affermava infatti che sarebbe stato più utile votare a novembre, e che votare alle primarie avrebbe indirettamente avvantaggiato Trump.

Sebbene il messaggio fosse un falso, realizzato clonando la voce di Joe Biden, le primarie si sono svolte regolarmente e hanno visto la vittoria del capo della Casa Bianca. Ciononostante, si è trattato di un episodio che ha gettato lunghe ombre sulle imminenti elezioni presidenziali. Di quell’episodio abbiamo parlato in questa news, e poi c’è stata una coda con le dichiarazioni di Jessica Rosenworcel della Federal Communications Commission (FCC).

Oggi invece diamo la notizia che l’ufficio del procuratore generale del New Hampshire, John Formella, ha scoperto i responsabili dell’accaduto, che sono stati ricondotti a società in Texas. La fonte delle chiamate è stata ricondotta alla Life Corporation di tale Walter Monk. “Ulteriori ricerche hanno identificato il fornitore dei servizi vocali originario di molte di queste chiamate nella texana Lingo Telecom”, è stato poi aggiunto. “Dopo essere stata informata che queste chiamate erano oggetto di indagine, Lingo Telecom ha sospeso i servizi a Life Corporation”.

La Federal Communications Commission (FCC), insieme alla Election Law Unit dello stato del Texas, hanno quindi inviato ieri una lettera a Life Corp. in cui viene intimata la cessazione di ogni attività fraudolenta. Inoltre, la FCC ha inviato una lettera simile a Lingo Telecom, accusata di “aver originato traffico di robocall utilizzando la clonazione vocale generata dall’IA per diffondere disinformazione ai votanti prima delle primarie del New Hampshire”. In questo modo sono stati avvisati sia la società che ha erogato il servizio di clonazione vocale, sia chi quel servizio l’ha usato impropriamente.

Non bastasse, oltre 50 procuratori generali di entrambi i partiti politici hanno scritto ieri a Life Corp. come parte della Task Force nazionale contro i robocall, avvertendoli di cessare immediatamente qualsiasi traffico di chiamate illecite. Diversamente, rischiano di essere giudicati colpevoli della violazione delle leggi in protezione dei consumatori.

Un portavoce di Lingo Telecom ha dichiarato a Politico che l’azienda ha “agito immediatamente” dopo essere stata allertata e che ha condotto un’indagine sulle chiamate per assistere la task force. “Lo stesso giorno in cui siamo stati contattati dalla Task Force, abbiamo rapidamente identificato e sospeso l’account coinvolto, e continueremo a cooperare con gli investigatori federali e statali per portare a una risoluzione questa questione”, ha aggiunto la dichiarazione. “Lingo rimane impegnata a mantenere gli standard più elevati di assistenza al cliente, in conformità con tutti i suoi obblighi normativi”.

Sull’importanza di questa questione, John Formella ha poi dichiarato: “Assicurare la fiducia pubblica nel processo elettorale è vitale. Registrazioni generate dall’IA e utilizzate per ingannare gli elettori, possono avere effetti devastanti sul processo elettorale democratico”.

Jessica Rosenworcel, presidente della FCC, ha poi aggiunto che i consumatori “meritano di sapere che la persona dall’altra parte della linea è esattamente chi dichiara di essere”. E ha poi aggiunto: “Ecco perché stiamo lavorando a stretto contatto coi procuratori generali degli stati di tutto il paese per combattere l’uso della tecnologia di clonazione vocale, volta a disinformare gli elettori e a prendere di mira vittime inconsapevoli”.

Casi come questi è bene che vengano risolti dalle autorità, per rassicurare gli elettori circa il corretto svolgimento della democrazia. Al tempo stesso, è difficile pensare che le potenziali minacce delle IA generative possano essere risolte in tempo per le elezioni presidenziali del prossimo 5 novembre.

POTREBBE INTERESSARTI

ByteDance e Broadcom avviano una collaborazione strategica per l'IA
,

ByteDance e Broadcom: al via una collaborazione per l’IA

L’azienda americana produrrà un chip da 5nm per la casa madre di TikTok, che lo scorso anno avrebbe già investito 2 miliardi di dollari in chip Nvidia.

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

TikTok prova a rivoluzionare l'ADV ma inciampa clamorosamente

TikTok prova a rivoluzionare l’ADV ma inciampa clamorosamente

I Symphony Digital Avatars, il nuovo strumento di TikTok per la creazione di contenuti generati dall’IA, finiscono nel mirino dopo che una falla ha consentito la...
Ecco come di comporta Claude 3.5 Sonnet rispetto agli altri modelli.

Più veloce e intelligente: ecco Claude 3.5 Sonnet

Claude 3.5 Sonnet è il modello più avanzato di Anthropic, e promette prestazioni superiori a GPT-4 e Gemini

Il produttore di chip TSMC vola in borsa

La valutazione di TSMC vola alle stelle trascinata di Nvidia

TSMC si sta avvicinando alla valutazione di mille miliardi di dollari a Wall Street trascinata da Nvdia e dall’esplosione dell’IA.

L'IA non è in grado di prendere ordini da McDonald's

McDonald’s: l’IA non è ancora in grado di prendere gli ordini al drive-in

McDonald’s, la famosa catena di fast food, negli Stati Uniti ha deciso di disabilitare un sistema basato sull’intelligenza artificiale utilizzato nei...
Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Sam Altman potrebbe trasformare OpenAI in una società benefit foto: Joel Saget/AFP/Getty Images

OpenAI potrebbe diventare una società benefit (e perseguire il profitto)

OpenAI, per competete al meglio contro Anthropic e xAI, potrebbe cessare di essere una no-profit. E c’è già chi come passo successivo s’immagina...
Share This