Google annuncia Genie, l’IA che crea i videogame guardandoli

da | 27 Feb 2024 | Videogames, IA

I ricercatori di Google hanno pubblicato un nuovo modello di intelligenza artificiale generativa in grado di creare videogame giocabili da un semplice suggerimento, dopo aver appreso le meccaniche di gioco da centinaia di migliaia di video.

Sviluppato attraverso una collaborazione tra Google e l’Università della British Columbia, Genie, abbreviazione di Generative Interactive Environments, è capace di realizzare platform 2D a scorrimento laterale basati sulle istruzioni dell’utente, utilizzando una singola immagine.

L’IA può creare ambienti interattivi e riproducibili a partire da un singolo prompt di immagine grazie a quello che i ricercatori di Google descrivono come un modello di azione latente che deduce le azioni tra i fotogrammi video, un tokenizzatore video (software che divide un testo in unità più piccole) che converte i fotogrammi video grezzi in token più semplici da elaborare e un modello dinamico che determina il fotogramma successivo.

Tim Rocktäschel, sviluppatore di Google DeepMind, ha recentemente pubblicato un tweet in cui afferma che il suo team non cerca di forzare i propri modelli a imparare determinati comportamenti o preconcetti ma si concentra sulla fornitura di grandi quantità di dati al modello, in modo che possa apprendere autonomamente.

Genie ha una capacità di 11 miliardi di parametri, il che lo rende uno dei modelli di IA più complessi al mondo, e si basa su un enorme dataset di 200.000 ore di video. Può trasformare una varietà di input, tra cui immagini, testi e persino schizzi disegnati a mano, in mondi virtuali 2D giocabili.

Ciò apre nuove possibilità per la creazione di giochi e la fruizione di contenuti multimediali, inoltre può servire per addestrare altri modelli di intelligenza artificiale a interagire con mondi 3D. Il che potrebbe essere utile per lo sviluppo di robot e altri sistemi di IA che necessitano di una comprensione del mondo fisico.

Il modello non è stato esplicitamente istruito su come svolgere compiti specifici ma ha dovuto imparare autonomamente dalle informazioni contenute nei dati. Ciò implica che il modello può ora essere utilizzato per controllare robot e altri sistemi di intelligenza artificiale in ambienti virtuali.

Gli sviluppatori di Genie ritengono che il modello possa essere un passo promettente verso lo sviluppo di modelli di intelligenza artificiale generale (AGI), un tipo di intelligenza artificiale in grado di comprendere e ragionare come un essere umano. I test, stando al team di sviluppo, indicano che le azioni latenti apprese da Genie possono traslarsi in ambienti reali progettati dall’uomo, ma anche che questo è solo un frammento di ciò che potrebbe essere possibile in futuro.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell'intelligenza artificiale, settore in cui è leader grazie ai suoi processori di fascia alta, Nvidia ha infranto un nuovo...
Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Sam Altman potrebbe trasformare OpenAI in una società benefit foto: Joel Saget/AFP/Getty Images

OpenAI potrebbe diventare una società benefit (e perseguire il profitto)

OpenAI, per competete al meglio contro Anthropic e xAI, potrebbe cessare di essere una no-profit. E c’è già chi come passo successivo s’immagina...
NVIDIA lancia Nemotron-4 340B per la generazione di dati sintetici

NVIDIA lancia Nemotron-4 340B per la generazione di dati sintetici

La famiglia di modelli Nemotron-4 340B servirà per l’addestramento dei degli LLM in tutti quei casi in cui i dati reali sono costosi, difficili da ottenere o...
Ai giovani piace l'idea di affidarsi all'IA per gestire il proprio denaro

Giovani e IA: è una nuova era per la gestione finanziaria?

A Generazione Z e Millennials piace l’idea di affidarsi all’IA per gestire il proprio denaro. Scettici invece Generazione X e i Baby Boomers.

Meta sospende il lancio dei modelli di IA in Europa

Meta sospende il lancio dei modelli di IA in Europa

La scelta è dovuta alla richiesta dell’Irlanda. Delusa Meta, soddisfatte NYOB, DPC e ICO.

Dream Machine è in grado di generare 120 fotogrammi di video in 120 secondi

Dream Machine: il text-to-video di Luma Labs è già disponibile

Dream Machine è in grado di generare 120 fotogrammi di video in 120 secondi.

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano
,

Tesla rivela che due robot Optimus già lavorano… autonomamente

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano. Saranno in vendita dal prossimo anno.

di Apple Intelligence vedrà la collaborazione tra Apple e OpenAI.
,

Apple Intelligence: come funzionerà l’accordo con OpenAI?

Superato l’annuncio della WWDC 2024, restano aperti molti interrogativi non solo sul presente ma anche sul futuro di Apple Intelligence. Ecco quali…

Share This