Apple sarebbe pronta a rilanciare Siri con l’aiuto dell’IA

da | 12 Mar 2024 | IA

Quando si parla di intelligenza artificiale, Apple sembra stare mantenendo un basso profilo. Le dichiarazioni di Dag Kittlaus, co-creatore di Siri, indicano però che Siri è destinata a ricevere un importante aggiornamento.

L’obiettivo sarebbe trasformare l’assistente vocale di Apple in un credibile sfidante di ChatGPT e Gemini. Non a caso Dag Kittlaus ha annunciato tramite un tweet che Siri sarà capace di “nuove interessanti funzionalità” nel 2024 e che “accelererà diventando una vera forza nell’arena dell’AI”.

L’annuncio è credibile in quanto Apple ha pubblicato diversi importanti lavori di ricerca sull’intelligenza artificiale e, dal 2017 a oggi, ha acquisito senza dare troppo nell’occhio ben ventuno startup legate all’IA. Stando ad alcune indiscrezioni, sarebbe poi in fase di sviluppo un modello linguistico di grande dimensione chiamato AppleGPT, che verrà integrato prevista in Siri il prossimo giugno, in occasione dell’evento WWDC.

E poi ci sono i nuovi chip di Apple. Gli “M3, M3 Pro e M3 Max”, dice Apple, “includono un Neural Engine migliorato per accelerare i modelli di Machine Learning. Rispetto ai chip M1, il Neural Engine è fino al 60% più performante e rende i flussi di lavoro di Intelligenza Artificiale ancora più veloci”.

È quindi importante non sottovalutare il potenziale di Apple nell’AI. Mentre i concorrenti si sono affrettati a capitalizzare sull’hype di ChatGPT, il colosso di Cupertino starebbe costruendo silenziosamente le basi hardware e software per l’intelligenza artificiale, da proporre sui centinaia di milioni di suoi dispositivi. La corsa per l’AI è destinata a riaprirsi questa estate alla Worldwide Developers Conference?

POTREBBE INTERESSARTI

ByteDance e Broadcom avviano una collaborazione strategica per l'IA
,

ByteDance e Broadcom: al via una collaborazione per l’IA

L’azienda americana produrrà un chip da 5nm per la casa madre di TikTok, che lo scorso anno avrebbe già investito 2 miliardi di dollari in chip Nvidia.

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

TikTok prova a rivoluzionare l'ADV ma inciampa clamorosamente

TikTok prova a rivoluzionare l’ADV ma inciampa clamorosamente

I Symphony Digital Avatars, il nuovo strumento di TikTok per la creazione di contenuti generati dall’IA, finiscono nel mirino dopo che una falla ha consentito la...
Ecco come di comporta Claude 3.5 Sonnet rispetto agli altri modelli.

Più veloce e intelligente: ecco Claude 3.5 Sonnet

Claude 3.5 Sonnet è il modello più avanzato di Anthropic, e promette prestazioni superiori a GPT-4 e Gemini

Il produttore di chip TSMC vola in borsa

La valutazione di TSMC vola alle stelle trascinata di Nvidia

TSMC si sta avvicinando alla valutazione di mille miliardi di dollari a Wall Street trascinata da Nvdia e dall’esplosione dell’IA.

L'IA non è in grado di prendere ordini da McDonald's

McDonald’s: l’IA non è ancora in grado di prendere gli ordini al drive-in

McDonald’s, la famosa catena di fast food, negli Stati Uniti ha deciso di disabilitare un sistema basato sull’intelligenza artificiale utilizzato nei...
Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Sam Altman potrebbe trasformare OpenAI in una società benefit foto: Joel Saget/AFP/Getty Images

OpenAI potrebbe diventare una società benefit (e perseguire il profitto)

OpenAI, per competete al meglio contro Anthropic e xAI, potrebbe cessare di essere una no-profit. E c’è già chi come passo successivo s’immagina...
Share This