Ecco come gli USA sposteranno la tecnologia nel cuore dell’America

da | 2 Giu 2024 | Tech

Su queste pagine abbiamo più volte parlato del CHIPS for America Act, introdotto nel 2020 come parte del National Defense Authorization Act per stimolare la produzione domestica di semiconduttori negli Stati Uniti. Questo atto ha gettato le basi per il successivo CHIPS and Science Act, divenuto legge con la firma dal presidente Joe Biden il 9 agosto 2022.

Il provvedimento amplia e finanzia ulteriormente le iniziative introdotte dal CHIPS for America Act prevedendo un investimento totale di 280 miliardi di dollari, di cui 52,7 miliardi di dollari destinati specificamente alla produzione e alla ricerca di semiconduttori. Di questi fondi, 39 miliardi di dollari sono destinati a incentivi per la costruzione di nuovi impianti di produzione negli Stati Uniti, mentre 11 miliardi sono dedicati alla ricerca avanzata sui semiconduttori.

Il motivo per cui ci interessa oggi il CHIPS and Science Act sono le sue potenziali ricadute, che potrebbero ridistribuire la tecnologia all’interno degli Stati Uniti. Oggi, infatti, siamo abituati ad associare il tech statunitense alle due coste americane, in particolar modo quella ovest. Un domani, invece, il nuovo centro dell’innovazione potrebbe essere il cuore degli USA.

Merito questo del Tech Hubs Program, lanciato ufficialmente il 12 maggio 2023 come parte dell’agenda Investing in America dell’amministrazione Biden-Harris. Questo programma è stato autorizzato dal succitato CHIPS and Science Act, che ha stanziato 10 miliardi di dollari spalmati su un periodo di cinque anni.

Il Tech Hubs Program mira a creare centri regionali di innovazione tecnologica in tutti gli USA, portando insieme industria, istituzioni di istruzione superiore, governi statali e locali, organizzazioni di sviluppo economico e partner del mondo del lavoro per stimolare gli ecosistemi di innovazione per tecnologie critiche per la crescita economica e la sicurezza nazionale.

Il programma si propone di trasformare le regioni selezionate in centri di innovazione globali entro circa dieci anni, creando posti di lavoro ben retribuiti e rafforzando la competitività degli Stati Uniti in tecnologie emergenti​.

Il Tech Hubs Program mira a creare centri regionali di innovazione tecnologica negli USA. Ecco dove saranno collocati.

Che gli USA stiano spostando da qualche anno l’asse tecnologico dalle coste verso stati come Ohio, Alabama, Wisconsin e Oklahoma, è testimoniato dal triplice aumento degli investimenti di capitale di rischio nell’ultimo decennio. Per agevolare questo trend, il governo federale sta lanciando nuovi strumenti e programmi volti a incentivare l’innovazione tecnologica in aree storicamente sottovalutate. Non a caso gli stati presenti nel cuore dell’America rappresentano 13 delle 31 designazioni designate.

Tulsa, ad esempio, si trova nello stato dell’Oklahoma, è la seconda città più grande dello stato, è un importante centro culturale ed economico per la regione e ospita numerose istituzioni di ricerca e innovazione tecnologica. Ed è una delle aree designate dal Tech Hubs Program.

Qui, istituzioni come il LaunchPad Center for Advanced Air Mobility della Oklahoma State University e l’Oklahoma Cyber Innovation Institute dell’Università di Tulsa stanno sviluppando tecnologie avanzate nel campo dell’autonomia, con l’obiettivo di portarle alla commercializzazione.

Tulsa vanta anche una lunga tradizione di innovazione nella produzione aerospaziale. Partner industriali regionali e indigeni, come Cherokee Nation Businesses, stanno guidando il ricollocamento delle catene di approvvigionamento per i sistemi di velivoli senza pilota (UAS), reinvestendo nei produttori americani di piccole e medie dimensioni.

Siamo sempre più vicini a un futuro in cui i droni attraverseranno i cieli e i furgoni delle consegna si guideranno da soli. Non dovremo stupirci se su alcuni di essi vedremo la scritta “Tested and Made in Tulsa, USA”.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell'intelligenza artificiale, settore in cui è leader grazie ai suoi processori di fascia alta, Nvidia ha infranto un nuovo...
I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano
,

Tesla rivela che due robot Optimus già lavorano… autonomamente

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano. Saranno in vendita dal prossimo anno.

di Apple Intelligence vedrà la collaborazione tra Apple e OpenAI.
,

Apple Intelligence: come funzionerà l’accordo con OpenAI?

Superato l’annuncio della WWDC 2024, restano aperti molti interrogativi non solo sul presente ma anche sul futuro di Apple Intelligence. Ecco quali…

Google investe nel geotermico di Warren Buffet

Google investe nel geotermico di Buffet per il datacenter del Nevada

L’accordo con NV Energy e Fervo Energy fornirà 115 megawatt di energia geotermica ai data center di Google nel Nevada

Brad Smith, presidente di Microsoft

Microsoft al Congresso: “responsabili per gli attacchi di Cina e Russia”

Brad Smith, presidente di Microsoft: “Ogni problema riscontrato è colpa nostra”.

Elon Musk ha ritirato la causa contro OpenAI
,

Elon Musk ritira la causa contro OpenAI

Tanto tuonò che… non piovve.

Aerei solari, la nuova frontiera della sorveglianza e delle telecomunicazioni

Aerei solari, la nuova frontiera di sorveglianza e telecomunicazioni

Sono leggerissimi, consumano come un asciugacapelli, possono restare in volo per lunghissimo tempo e offrono servizi migliori rispetto a palloni sonda e satelliti. Ecco...
Elon Musk minaccia il divieto di accesso ai dispositivi Apple con OpenAI

Elon Musk minaccia il divieto ai dispositivi Apple con OpenAI nei suoi stabilimenti

L’imprenditore critica duramente la scelta di Apple di collaborare con OpenAI, sollevando preoccupazioni su privacy e sicurezza.

Apple punta forte sull'IA con Apple Intelligence
,

Apple Intelligence: ecco le nuove funzionalità IA per iPhone e Mac

Siri Conversazionale, Genmoji e l’accesso a GPT-4o. Il colosso di Cupertino prova a rilanciarsi nella corsa all’intelligenza artificiale con Apple...
Share This