L’Unione Europea mette in guardia Apple e Meta

da | 20 Mar 2024 | Tech

Margrethe Vestager, capo dell’antitrust dell’Unione Europea, ha lanciato un avviso ad Apple e Meta riguardo l’introduzione di nuove tariffe per i loro servizi. A suo avviso tali iniziative potrebbero precludere agli utenti i benefici garantiti dal Digital Markets Act, volto ad ampliare le loro opzioni di scelta.

Apple, nel tentativo di allinearsi alla rivoluzionaria legislazione tecnologica europea, che la obbliga ad aprire il suo sistema chiuso ai concorrenti, ha infatti annunciato a gennaio una serie di cambiamenti. Tra le novità si annovera una tariffa di base per la tecnologia pari a 50 centesimi di euro per ogni account utente all’anno, una spesa che i principali sviluppatori di applicazioni dovranno sostenere anche in assenza di utilizzo dei servizi di pagamento Apple.

Questa mossa ha suscitato critiche da parte dei concorrenti, tra cui il creatore di Fortnite, Epic Games. Vestager ha evidenziato che tali tariffe hanno destato la sua attenzione. “Siamo particolarmente interessati a valutare, ad esempio, se la nuova struttura tariffaria di Apple renda di fatto svantaggioso sfruttare i benefici del DMA. Questo è il tipo di questioni che esamineremo”, ha dichiarato in un’intervista a Reuters.

Vestager ha inoltre espresso perplessità riguardo le nuove tariffe introdotte da Meta. L’azienda, proprio ieri, ha proposto di ridurre di quasi la metà la tariffa mensile di abbonamento per Facebook e Instagram, portandola da 9,99 euro a 5,99 euro. “Riteniamo sia fondamentale proseguire il dialogo con Meta e valuteremo anche, in ultima analisi, quali passi l’azienda dovrà compiere per conformarsi al DMA”.

Vestager ha anche messo in guardia le aziende dal tentare di dissuadere gli utenti al passaggio ai concorrenti, indicando che tali comportamenti potrebbero innescare indagini. Apple, ad esempio, ha indicato che alcuni dei suoi cambiamenti potrebbero comportare rischi per la sicurezza degli utenti.

“Sarebbe imprudente affermare che i servizi non sono sicuri, poiché ciò non ha alcuna relazione col DMA. Il DMA esiste per aprire il mercato ad altri fornitori di servizi, consentendo loro di raggiungere gli utenti. Come il fornitore del vostro sistema operativo garantirà la sicurezza è una decisione che spetterà a lui”, ha aggiunto.

“Naturalmente, se ci dovesse venire il sospetto che ciò sia fatto per insinuare che altri non stiano svolgendo adeguatamente il loro lavoro, potremmo decidere di intervenire con delle indagini”. Vestager ha infine sottolineato che il feedback degli sviluppatori sarà determinante per decidere l’apertura di indagini su una delle sei aziende soggette al DMA, aggiungendo di aver già ricevuto “abbastanza” commenti da terze parti.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell'intelligenza artificiale, settore in cui è leader grazie ai suoi processori di fascia alta, Nvidia ha infranto un nuovo...
I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano
,

Tesla rivela che due robot Optimus già lavorano… autonomamente

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano. Saranno in vendita dal prossimo anno.

di Apple Intelligence vedrà la collaborazione tra Apple e OpenAI.
,

Apple Intelligence: come funzionerà l’accordo con OpenAI?

Superato l’annuncio della WWDC 2024, restano aperti molti interrogativi non solo sul presente ma anche sul futuro di Apple Intelligence. Ecco quali…

Google investe nel geotermico di Warren Buffet

Google investe nel geotermico di Buffet per il datacenter del Nevada

L’accordo con NV Energy e Fervo Energy fornirà 115 megawatt di energia geotermica ai data center di Google nel Nevada

Brad Smith, presidente di Microsoft

Microsoft al Congresso: “responsabili per gli attacchi di Cina e Russia”

Brad Smith, presidente di Microsoft: “Ogni problema riscontrato è colpa nostra”.

Elon Musk ha ritirato la causa contro OpenAI
,

Elon Musk ritira la causa contro OpenAI

Tanto tuonò che… non piovve.

Aerei solari, la nuova frontiera della sorveglianza e delle telecomunicazioni

Aerei solari, la nuova frontiera di sorveglianza e telecomunicazioni

Sono leggerissimi, consumano come un asciugacapelli, possono restare in volo per lunghissimo tempo e offrono servizi migliori rispetto a palloni sonda e satelliti. Ecco...
Elon Musk minaccia il divieto di accesso ai dispositivi Apple con OpenAI

Elon Musk minaccia il divieto ai dispositivi Apple con OpenAI nei suoi stabilimenti

L’imprenditore critica duramente la scelta di Apple di collaborare con OpenAI, sollevando preoccupazioni su privacy e sicurezza.

Apple punta forte sull'IA con Apple Intelligence
,

Apple Intelligence: ecco le nuove funzionalità IA per iPhone e Mac

Siri Conversazionale, Genmoji e l’accesso a GPT-4o. Il colosso di Cupertino prova a rilanciarsi nella corsa all’intelligenza artificiale con Apple...
Share This