Ubisoft porta l’IA generativa nei videogiochi con NEO NPC

da | 20 Mar 2024 | Videogames, IA

Com’era prevedibile, l’intelligenza artificiale ha catturato l’attenzione generale alla Game Developers Conference 2024, in corso a San Francisco. Tra annunci innovativi e partnership strategiche, il settore si sta muovendo muove verso una nuova era di interazione virtuale, sperimentazione creativa e gameplay immersivo, evidenziando l’impatto crescente delle tecnologie generative sul mondo dei videogiochi.

La compagnia Roblox Studio ha aperto apre le danze col lancio di un editor di personaggi alimentato dall’IA generativa, promettendo una personalizzazione senza precedenti per gli utenti della sua piattaforma. Tuttavia, è stata Ubisoft a rubare la scena con un annuncio che potrebbe cambiare le regole del gioco. In collaborazione con Inworld AI, l’azienda francese ha svelato un prototipo denominato “NEO NPC”, che indica un’applicazione pionieristica dell’IA generativa in un contesto centrato sull’esperienza del videogiocatore.

Il progetto, ancora in fase sperimentale, mira a superare i limiti degli attuali NPC (Non-Player Characters) attraverso un’interazione più profonda e significativa, promettendo un livello di immersione e realismo finora inesplorato. Durante un’esclusiva dimostrazione cui ha assistito Eurogamer, Ubisoft ha offerto una panoramica delle potenzialità di questi NEO NPC all’interno di scenari di gioco ipotetici.

Sebbene siano stati chiaramente definiti come “proof of concept”, i prototipi hanno offerto un assaggio affascinante di ciò che potrebbe essere il futuro dell’interazione virtuale, con personaggi in grado di reagire in maniera convincente e naturale alle azioni e alle scelte dei giocatori. La sfida più grande, come sottolineato da Mélanie Lopez Malet, senior data scientist presso Ubisoft, è trasformare questi esperimenti in elementi funzionali all’interno di un gioco commerciale.

L’ambizione è di creare NPC che non solo possano conversare in modo realistico, ma le cui parole e azioni abbiano realmente un impatto concreto sul mondo di gioco, superando la sensazione di vuoto e superficialità spesso associata ai dialoghi basati su IA. L’espressione usata, piuttosto calzante, è stata “roleplay ma non ancora veramente gameplay”. Ebbene, lo scopo di Ubisoft sarà andare oltre questo limite attuale.

Come si intuisce dall’interfaccia, sarà possibile interagire con gli NPC tramite la voce.

Le implicazioni di questa tecnologia, analoga a quella di Nvidia Ace di cui abbiamo già scritto, vanno oltre il miglioramento dell’interattività nei videogiochi. Sollevano questioni fondamentali sul ruolo dell’IA nel settore creativo e sui limiti della tecnologia stessa, sperimentando i confini tra programmazione e spontaneità, tra creatività umana e artificiale.

Nonostante l’entusiasmo, rimangono dubbi e incertezze, soprattutto in relazione all’effettiva implementazione di queste tecnologie in giochi commerciali, e alle sfide tecniche ed etiche che ciò comporta. Ed Yves Guillemot, CEO di Ubisoft, durante la conferenza stampa, ha definito l’IA generativa come “un’altra nuova tecnologia da testare”, sottolineando una visione prudente ma ottimistica verso il potenziale rivoluzionario di queste applicazioni.

Ma comunque andrà a finire, la GDC 2024 verrà ricordata come un momento di svolta nella percezione e nell’applicazione dell’intelligenza artificiale nel settore dei videogiochi. E mentre i confini tra realtà e virtualità si assottigliano, si sta aprendo un mondo di possibilità per sviluppatori e giocatori, un futuro in cui le esperienze ludiche saranno più immersive, personalizzate e coinvolgenti che mai.

POTREBBE INTERESSARTI

ByteDance e Broadcom avviano una collaborazione strategica per l'IA
,

ByteDance e Broadcom: al via una collaborazione per l’IA

L’azienda americana produrrà un chip da 5nm per la casa madre di TikTok, che lo scorso anno avrebbe già investito 2 miliardi di dollari in chip Nvidia.

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

TikTok prova a rivoluzionare l'ADV ma inciampa clamorosamente

TikTok prova a rivoluzionare l’ADV ma inciampa clamorosamente

I Symphony Digital Avatars, il nuovo strumento di TikTok per la creazione di contenuti generati dall’IA, finiscono nel mirino dopo che una falla ha consentito la...
Ecco come di comporta Claude 3.5 Sonnet rispetto agli altri modelli.

Più veloce e intelligente: ecco Claude 3.5 Sonnet

Claude 3.5 Sonnet è il modello più avanzato di Anthropic, e promette prestazioni superiori a GPT-4 e Gemini

Il produttore di chip TSMC vola in borsa

La valutazione di TSMC vola alle stelle trascinata di Nvidia

TSMC si sta avvicinando alla valutazione di mille miliardi di dollari a Wall Street trascinata da Nvdia e dall’esplosione dell’IA.

L'IA non è in grado di prendere ordini da McDonald's

McDonald’s: l’IA non è ancora in grado di prendere gli ordini al drive-in

McDonald’s, la famosa catena di fast food, negli Stati Uniti ha deciso di disabilitare un sistema basato sull’intelligenza artificiale utilizzato nei...
Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Sam Altman potrebbe trasformare OpenAI in una società benefit foto: Joel Saget/AFP/Getty Images

OpenAI potrebbe diventare una società benefit (e perseguire il profitto)

OpenAI, per competete al meglio contro Anthropic e xAI, potrebbe cessare di essere una no-profit. E c’è già chi come passo successivo s’immagina...
Share This