SpaceX: la terza missione di Starship al via (forse) il 14 marzo

da | 8 Mar 2024 | Aerospace

SpaceX ha recentemente completato un test di rifornimento cruciale per il terzo assemblaggio completo di Starship, riuscendo a imbarcare più di 10 milioni di libbre di metano e ossigeno liquido come propellente. Ciò avvicina notevolmente la data di lancio del razzo più grande del mondo.

La data stabilita, seppur ancora provvisoria, è stata anticipata tramite un post sulla piattaforma social X. Il terzo test di volo di Starship è previsto per le 7:30 ET (11:30 UTC) del 14 marzo. Il post, originariamente pubblicato martedì mattina in forma “nascosta”, è stato scoperto solo tardi nella notte dello stesso giorno.

La data indicata rappresenta un obiettivo concreto per SpaceX, specialmente dopo il successo del test di rifornimento effettuato domenica sera presso la base Starbase in Texas. Nonostante manchi ancora l’approvazione ufficiale della Federal Aviation Administration per il lancio, l’agenzia ha di recente concluso le sue indagini sul secondo test di volo di Starship, avvenuto a novembre, aprendo la strada a un potenziale lancio già a metà marzo.

I primi due tentativi di lancio di Starship, avvenuti rispettivamente ad aprile e novembre dello scorso anno, non hanno avuto successo. Tuttavia, hanno fornito dati fondamentali per il programma. Nel dettaglio, durante la seconda missione, il booster Super Heavy ha completato una fase di volo nominale prima di separarsi dallo stadio superiore di Starship, che poi è esploso a causa di una perdita durante la fase di ventilazione dell’ossigeno liquido.

Sulla base delle esperienze maturate con i primi due voli, la prossima missione, beneficiando di miglioramenti hardware e software, si presenta con buone possibilità di successo. SpaceX mira a verificare una serie di obiettivi chiave durante il test, inclusa la performance del primo stadio e la sua discesa controllata nel Golfo del Messico. Si proverà poi a far raggiungere a Starship la velocità orbitale e il suo successivo ammaraggio controllato nell’Oceano Indiano; verranno infine provate le tecnologie di rifornimento in orbita.

L’obiettivo di SpaceX è dimostrare le capacità di volo fondamentali di Starship per muoversi verso una fase più operativa del progetto. Ciò include il lancio di satelliti Starlink di maggiori dimensioni entro quest’anno per permettere la connettività internet diretta ai cellulari.

L’incremento della frequenza delle missioni consentirà inoltre a SpaceX di perfezionare le tecnologie e le procedure per lo stoccaggio e il trasferimento del propellente nello spazio, essenziali per le future missioni di esplorazione spaziale profonda e per il programma Artemis della NASA, che ambisce a riportare gli esseri umani sulla Luna entro la fine di questo decennio.

Con ulteriori Starship pronte al decollo, SpaceX prevede di aumentare la cadenza dei suoi lanci, puntando a realizzare almeno nove missioni entro l’anno, come recentemente rivelato dalla Federal Aviation Administration.

POTREBBE INTERESSARTI

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

I dubbi sulla sicurezza dei motori dello Starliner bloccano gli astronauti sulla ISS fino a data da destinarsi. Ma il veicolo è certificato per una permanenza massima...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

Blue Origin si unisce a SpaceX e ULA nei contratti per lanci militari della Space Force

Blue Origin gareggerà con SpaceX e ULA per i lanci di Space Force

Dopo anni di lobbying, proteste e proposte, la compagnia spaziale di Jeff Bezos, Blue Origin, è ora un appaltatore di lanci militari.

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS (e si scusa)

“Controllate di nuovo il suo polso”: il pubblico in ansia dopo un audio diffuso accidentalmente.

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno!

SpaceX espanderà la Starbase in Texas. L’obiettivo è la produzione di massa di Starship Version 2.

L'ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

L’ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

Non è stato perfetto ma i passi in avanti compiuti da SpaceX sono evidenti.

Il Boeing Starliner è finalmente in orbita

Boeing Starliner finalmente in orbita, ma emergono perdite di elio

Dopo anni di ritardi, la missione di prova dello Starliner è decollata ieri dalla Florida. Ma non è esattamente un successo.

Il bombardiere nucleare stealth B-21 si mostra in volo. Foto: US Air Force

Ecco le prime foto del bombardiere nucleare stealth B-21 in volo

Dopo oltre tre decenni di sviluppo, il successore dei bombardieri B-1 e B-2 si mostra in aria. Ogni esemplare ha un costo stimato di circa 700 milioni di dollari.

ExoMars 2028: l'ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

ExoMars 2028: l’ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

Il rover europeo della missione ExoMars 2028 sarà il primo a utilizzare un riscaldatore a radioisotopi di americio-241, che gli permetterà di operare anche alle...
Share This