realme 12 5G: ritratti d’artista per tutti

da | 14 Mag 2024 | Tech

Già da qualche tempo il mercato ha visto l’ingresso di un nuovo player nell’arena sempre più competitiva degli smartphone. E risponde al nome di realme, brand che ha guadagnato una rapida popolarità per le sue caratteristiche distintive, tra cui prezzi accessibili, prestazioni elevate, design giovanili e trendy e tecnologia all’avanguardia.

Di realme abbiamo parlato giusto due mesi fa in occasione dell’arrivo dei modelli 12 Pro e 12 Pro+, che si sono immediatamente posizionati come un punto di riferimento per quanto riguarda i cameraphone, ovvero gli smartphone con una spiccata vocazione fotografica.

Sessanta giorni dopo, il fondatore Sky Li ribadisce l’intenzione di aggredire il mercato su più fronti, lanciando il realme 12 5G, il “fratello minore” della versione Pro, per andare a collocarsi in una delle fasce di prezzo più combattute. Quella dei 280-300 euro.

Contenuti tecnici

Ma veniamo ai contenuti di questo realme 12 5G che includono un processore octacore MediaTek Dimensity 6100+ da 2.2 GHz, corredato da 8GB di RAM e 256 GB di storage. Lo slot è un dual sim con la possibilità d’inserire una scheda di espansione fino a un massimo di due terabyte.

Lo schermo è un FHD+ da 1080X2400, con un refresh massimo di 120Mhz e un rapporto prospettico di 20:9 testato per risoluzioni di 720p e 1080p a 30 FPS.

Le antenne garantiscono un’ampia copertura di frequenze LTE e 5G, mentre la batteria arriva fino alla notevole capacità di 5000mHa. Il punto forte risiede nel comparto fotografico, forte del sensore Samsung S5KHM6 da ben 108 Megapixel per la camera posteriore, che riprende il design a quattro lenti nella ghiera circolare della versione Pro, mentre quella frontale si ferma a dei più normali 8 megapixel.

Degna di nota anche la presenza di un minidiffusore nella parte alta della scocca per un suono davvero stereo, la presa per le cuffie e soprattutto il tasto di accensione laterale che funge anche da sensore d’impronta digitale, una caratteristica tipica del brand realme.

Sensazioni alla mano…

Ma com’è da tenere in mano questo da Realme 12 5G? Il peso di 188 grammi e uno spessore di poco meno di otto millimetri ne fanno un prodotto estremamente facile da maneggiare anche per chi non abbia mani grandi. Lo schermo è in grado di riprodurre filmati a risoluzioni con grande dettaglio e, più in generale, abbiamo notato un’ottima prontezza nel passare da un app all’altra anche con molte di esse aperte contemporaneamente.

La combinazione di processore e RAM sembra veramente molto ben bilanciata e dà l’impressione di utilizzare un prodotto che in termini di prestazioni sconfina piuttosto spesso nel genere di user experience di uno smartphone di fascia leggermente superiore.

L’unico appunto riguarda il fatto che, considerato il peso della ghiera nella parte superiore, il realme 12 G5 tende un filo a sbilanciarsi in avanti. Nonostante il peso nel complesso sia molto contenuto, chi ha le mani piccole deve stare attento, vista la lunghezza.

Il realme 12 5G è disponibile in due colori: bianco e verde metallizzati. Tante cromature per un look molto ricercato.

… e tutto il resto

Altre caratteristiche positive riguardano la luminosità dello schermo, assolutamente ottima e fruibile anche in condizioni d’illuminazione diretta del sole, gestita altrettanto bene dalla funzionalità di luminosità adattiva quando si passa da un ambiente all’altro.

I ricevitori 5G, Wi-Fi e Bluetooth si comportano benissimo nell’agganciare router e dispositivi anche a distanze importanti: ne abbiamo avuto la prova in più di una situazione confrontando la stabilità e la qualità della banda con gli smartphone di amici e colleghi, e non abbiamo dubbi sul fatto che questo realme 12 5G sia molto performante in quest’area.

A sorprenderci però è stata la durata della batteria: con un uso veramente intenso tra navigazione e filmati siamo arrivati a ventotto ore tra standby e utilizzo complessivo. In un contesto molto più leggero abbiamo toccato le quaranta ore dall’ultima ricarica completa, a conferma delle ottime prestazioni della batteria da 5000 mAh. Col tempo sicuramente andranno scemando ma la base di partenza è solida e conferma il ridotto consumo energetico di questo smartphone.

Ritratto d’artista per tutti

Insomma, per quanto riguarda l’uso quotidiano, la nostra impressione è stata decisamente positiva. Il vero punto di forza di questo Realme 12 5G, come nel caso del fratello maggiore, va individuato però nel comparto fotografico, grazie a una dotazione di tutto rispetto.

La camera frontale da 108 Megapixel è veramente notevole per come riesce a catturare dettagli che in modalità 3X arrivano fino ai pori della pelle, con una chiarezza di livello assoluto anche in condizioni di scarsa visibilità o con soggetti a distanze notevoli, grazie a uno zoom che può arrivare fino a 20X.

Ci siamo trovati molto bene anche in occasione di ritratti di gruppo, grazie alla funzionalità Group Portrait Mode che riesce senza sforzo a tenere a fuoco i visi di un numero praticamente illimitato di soggetti. Se avete matrimoni davanti a voi nella prossima stagione estiva, il realme 12 5G sicuramente non vi deluderà: del resto non ci si poteva aspettare diversamente dall’ottimo sensore che troviamo equipaggiato su molti modelli della famiglia realme a partire dalla generazione 9.

La ghiera della fotocamera posteriore non è lavorata in rilievo come quella della versione Pro, ma è presente la stessa serigrafia doppia. È indubbiamente uno smartphone dal look molto elegante.

Claudio Miranda è sempre dietro la cinepresa

Molte delle funzionalità presenti nel realme 12 Pro sono presenti anche in questo modello, come il ritratto cinematico Single Touch basato su tre filtri (Journey, Memory, Maverick) ideati dal regista Claudio Miranda, così come l’implementazione del registro cinematico Bokeh, l’apertura dell’obbiettivo modificabile e l’AI Beauty filter basato sull’IA per quei ritocchini sempre graditi.

La funzionalità di post processing che abbiamo apprezzato maggiormente è il NightEye Engine, un sistema di modifica dell’illuminazione che in alcuni casi di ambientazioni a bassa luminosità permette di ottenere scatti incredibilmente dettagliati riuscendo a gestire in automatico la corretta illuminazione della scena.

Un posizionamento che non lascia dubbi

Non ci sono molti aspetti negativi da citare per quanto riguarda questo realme 12 5G. L’unico degno di nota riguarda l’assenza del caricabatterie nella confezione, una mancanza che aggiunge un esborso aggiuntivo nel caso se ne sia sprovvisti.

Ciò è però bilanciato dal posizionamento decisamente aggressivo che realme ha scelto per questo dispositivo, che lo pone molto vicino alla versione Pro e che lo rende degno di assoluta considerazione per chi desideri uno smartphone capace di distinguersi in ambito fotografico, senza sacrificare né le prestazioni generali, né il look.

Il realme 12 5G sarà messo in vendita a partire da domani su tutti i maggiori distributori al prezzo di 299 euro: se non avete particolare fretta, potete aspettare una settimana per l’arrivo su Amazon, dove sarà disponibile a 279 euro.

POTREBBE INTERESSARTI

L'UE la sfida sul rispetto del DMA

Apple sotto accusa: l’UE la sfida sul rispetto del Digital Markets Act

La Commissione Europea avvia procedimenti per violazione del Digital Markets Act. Apple rischia una multa a partire da 38 miliardi di dollari.

ByteDance e Broadcom avviano una collaborazione strategica per l'IA
,

ByteDance e Broadcom: al via una collaborazione per l’IA

L’azienda americana produrrà un chip da 5nm per la casa madre di TikTok, che lo scorso anno avrebbe già investito 2 miliardi di dollari in chip Nvidia.

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

Netflix scommette sui negozi fisici con le "Netflix Houses"

Netflix scommette sui negozi fisici con le “Netflix Houses”

Dopo Amazon con Whole Foods, un nuovo ritorno al passato di un gigante tech.

Dell, il ritorno in ufficio fallisce

Dell: il ritorno in ufficio fallisce, il 50% dei dipendenti rimane remoto

Dell impone restrizioni sulle promozioni per chi sceglie di lavorare da casa. Ma molti lavoratori preferiscono rimanere in remoto per i benefici personali.

Ecco PillBot, la pillola robotica che rivoluzionerà la gastroenterologia

Ecco PillBot, la pillola robotica che rivoluzionerà la gastroenterologia

Fondata nel 2019, Endiatx lavora per realizzare l’idea di robot miniaturizzati che navigano nel corpo umano per scopi diagnostici e terapeutici. Oggi vi parliamo...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

L’antivirus Kaspersky sarà vietato negli USA

L’antivirus Kaspersky sarà vietato negli USA per via dei legami col governo russo

L’antivirus Kaspersky sarà vietato a partire da giovedì negli USA da Biden per via dei legami troppo stretti col governo russo.

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Share This