Nvidia e Hippocratic AI offrono infermieri AI a $9 l’ora

da | 26 Mar 2024 | IA

Con una mossa che potrebbe rivoluzionare la sanità pubblica, Nvidia, in collaborazione con Hippocratic AI, hanno annunciato ieri un servizio che farà senz’altro discutere: infermieri artificiali disponibili a 9 dollari l’ora.

Ma attenzione, non sono le solite assistenti virtuali a cui siamo abituati. Quelle di cui parliamo offrono una vasta gamma di servizi sanitari, dall’introduzione di nuovi farmaci agli screening per le malattie, dimostrando un livello di personalizzazione e di accessibilità alle cure senza precedenti. Questa novità arriva in un momento critico per il settore sanitario statunitense, che sta affrontando una crescente carenza di infermieri.

La presentazione che vedete nel video qui sotto mostra una tale Sarah, una paziente diabetica e recentemente operata, interagire con Rachel, la sua infermiera AI, attraverso un iPad. Rachel non solo si è informata sulla disponibilità dei farmaci prescritti a Sarah ma la rassicura anche sulla loro sicurezza, data la sua allergia alla penicillina. L’IA le dà persino consigli dietetici post-operatori.

Secondo quanto riportato da Gizmodo, più di 40 aziende sanitarie stanno già testando questa tecnologia, a conferma di un interesse crescente verso soluzioni innovative per migliorare l’efficienza del sistema sanitario senza sacrificare la qualità delle cure.

Tuttavia, l’uso di infermiere virtuali solleva importanti questioni etiche e professionali, specialmente per quanto riguarda la sicurezza dei pazienti i e l’impiego delle infermiere umane, che già si trovano a fronteggiare condizioni di lavoro difficili e stipendi non adeguati.

Nonostante queste preoccupazioni, però, l’offerta di Hippocratic AI è tentatrice, con una selezione di infermiere AI dall’aspetto impeccabile, capaci di gestire un’ampia varietà di compiti, dalla gestione della diabete alla nutrizione, dal monitoraggio remoto dei pazienti alla spiegazione dei benefici sanitari. I pazienti possono persino scegliere l’infermiera AI in base al tipo di approccio preferito, come un atteggiamento “coinvolgente” o “diretto”.

Il dibattito sull’affidabilità dell’AI nel settore sanitario non è nuovo. Da un lato, l’intelligenza artificiale ha dimostrato di poter superare i medici nella diagnosi di certe malattie; dall’altro, l’uso di alcuni strumenti di AI pare abbia prodotto errori preoccupanti. La vera sfida sarà capire se queste infermiere digitali potranno effettivamente sostituire il tocco umano e l’empatia, qualità indispensabili nella cura dei pazienti più bisognosi.

La proposta di Hippocratic AI mira, dunque, a mitigare la carenza di personale sanitario ma non può ovviare alle radici del problema del sistema sanitario americano: costi elevati, chiusura di ospedali e condizioni di lavoro insostenibili per gli infermieri. La questione rimane aperta: le infermiere AI rappresentano una soluzione veramente efficace o sono soltanto un palliativo temporaneo a problemi ben più profondi?

Un esempio del catalogo offerto da Hippocratic AI.

Un esempio del catalogo offerto da Hippocratic AI.

Col passare del tempo, l’efficacia e l’accuratezza delle cure fornite dalle intelligenze artificiali diventeranno più chiare. Tuttavia, non si può fare a meno di vedere in questa proposta un cerotto (digitale) su un sistema sanitario che necessita di cure di ben altro livello.

POTREBBE INTERESSARTI

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Sam Altman potrebbe trasformare OpenAI in una società benefit foto: Joel Saget/AFP/Getty Images

OpenAI potrebbe diventare una società benefit (e perseguire il profitto)

OpenAI, per competete al meglio contro Anthropic e xAI, potrebbe cessare di essere una no-profit. E c’è già chi come passo successivo s’immagina...
NVIDIA lancia Nemotron-4 340B per la generazione di dati sintetici

NVIDIA lancia Nemotron-4 340B per la generazione di dati sintetici

La famiglia di modelli Nemotron-4 340B servirà per l’addestramento dei degli LLM in tutti quei casi in cui i dati reali sono costosi, difficili da ottenere o...
Ai giovani piace l'idea di affidarsi all'IA per gestire il proprio denaro

Giovani e IA: è una nuova era per la gestione finanziaria?

A Generazione Z e Millennials piace l’idea di affidarsi all’IA per gestire il proprio denaro. Scettici invece Generazione X e i Baby Boomers.

Meta sospende il lancio dei modelli di IA in Europa

Meta sospende il lancio dei modelli di IA in Europa

La scelta è dovuta alla richiesta dell’Irlanda. Delusa Meta, soddisfatte NYOB, DPC e ICO.

Dream Machine è in grado di generare 120 fotogrammi di video in 120 secondi

Dream Machine: il text-to-video di Luma Labs è già disponibile

Dream Machine è in grado di generare 120 fotogrammi di video in 120 secondi.

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano
,

Tesla rivela che due robot Optimus già lavorano… autonomamente

I robot Optimus di Tesla starebbero già lavorando in fabbrica senza intervento umano. Saranno in vendita dal prossimo anno.

di Apple Intelligence vedrà la collaborazione tra Apple e OpenAI.
,

Apple Intelligence: come funzionerà l’accordo con OpenAI?

Superato l’annuncio della WWDC 2024, restano aperti molti interrogativi non solo sul presente ma anche sul futuro di Apple Intelligence. Ecco quali…

Share This