Mercedes e Volkswagen: le auto converseranno con l’IA di ChatGPT

da | 13 Gen 2024 | Automotive

Mercedes-Benz e Volkswagen hanno annunciato di voler dotare le loro auto di intelligenze artificiali basate su ChatGPT con cui i conducenti possano conversare.

Mercedes-Benz ha annunciato che la sua nuova piattaforma MBUX Hyperscreen sarà dotata di un’IA chiamata Hey Mercedes. Hey Mercedes sarà in grado di comprendere e rispondere alle richieste dei conducenti in modo naturale, anche se sono aperte, impegnative o strane. Ad esempio, Hey Mercedes potrebbe essere utilizzata per chiedere indicazioni stradali, controllare la musica o semplicemente per fare una conversazione.

“L’auto è il vostro partner di dialogo. Potete fare domande, avere una conversazione, essere produttivi”, ha dichiarato Markus Schaefer, Chief Technology Officer di Mercedes.

Parimenti, anche Volkswagen ha annunciato che la sua nuova piattaforma ID.Space sarà dotata di un’IA basata su ChatGPT. Essa fornirà ai conducenti informazioni sui dintorni, aiuterà con le attività quotidiane come trovare il ristorante più vicino o prenotare un appuntamento dal parruchiere, regolerà la temperatura dell’abitacolo in pase alle nostre preferenze o ricorderà al conducente di fare la spesa.

“I nostri clienti non vogliono regolare manualmente i loro sedili… vogliono usare i sistemi di dialogo vocale. Se a bordo della vostra auto avete Apple CarPlay o Android o altro, non potete regolare le funzionalità all’interno del veicolo, mentre coil nostro assistente vocale è possibile fare tantissime cose che prima richiedevano un intervento manuale e che ora è possibile fare usando semplicemente la voce”, ha affermato Kai Gruenitz di Volkswagen.

Entrambi i sistemi di IA sono ancora in fase di sviluppo ma dovrebbero essere disponibili sulle auto di produzione entro il 2023. Senz’altro, rappresentano un ulteriore passo avanti nel processo di evoluzione dell’automotive. L’intelligenza artificiale sta diventando sempre più importante nel settore e i produttori stanno investendo sempre più risorse per sviluppare nuove tecnologie che possano rendere le auto più intelligenti e coinvolgenti.

Le possibili implicazioni di questi annunci sono molteplici, e in parte già note. Sappiamo già, ad esempio, che potrebbero portare a un aumento della sicurezza stradale. L’intelligenza artificiale potrebbe essere utilizzata per aiutare i conducenti a prevenire incidenti, ad esempio segnalando eventuali pericoli sulla strada o controllando il comportamento del conducente.

L’intelligenza artificiale potrebbe anche rendere le auto più confortevoli e convenienti. Potrebbe essere utilizzata per fornire informazioni personalizzate ai conducenti, ad esempio sulle condizioni del traffico o sulle previsioni meteo. Potrebbe anche essere utilizzata per automatizzare alcune attività, come il parcheggio o la ricarica dell’auto. Ma anche queste sono cose che già sappiamo.

Di veramente innovativo c’è che forse l’intelligenza artificiale potrebbe rendere le auto più divertenti da guidare. E non nel senso della tenuta di strada sportiva con la quale divertirsi nei tornanti di montagna, quanto in quello che coinvolgimento emotivo che potrebbe portare a nuove esperienze di guida.

Resta da vedere come si evolveranno queste tecnologie nel corso dei prossimi anni, tuttavia è chiaro che l’automotive del futuro sarà più intelligente. E, soprattutto, nessuno sarà più solo alla guida.

 

POTREBBE INTERESSARTI

Un cruscotto di un'auto con CarPlay

Apple ripensa CarPlay per vincere le resistenze dei produttori d’auto

Apple sta lavorando sulla prossima generazione di CarPlay, un sistema progettato per unificare le interfacce su ogni schermo dell’auto.

Le assicurazioni monitorano segretamente la nostra guida?

Le assicurazioni monitorano segretamente la nostra guida?

L’industria assicurativa, sempre alla ricerca di nuove informazioni su come guidiamo, negli Stati Uniti ha trovato alleati preziosi nei produttori di automobili e...
Il pacchetto retributivo da 56 miliardi di dollari di Elon Musk è stato riapprovato. Foto: Apu Gomes/Getty Images

Gli azionisti di Tesla approvano il bonus da $56 miliardi di Elon Musk

Ieri gli azionisti di Tesla hanno riapprovato il pacchetto retributivo di Elon Musk, che lo renderà il dirigente più pagato della storia. Telenovela finita, dunque? In...
Elon Musk minaccia di lasciare Tesla

Elon Musk potrebbe lasciare Tesla senza il pacchetto retributivo da $56 miliardi

Il presidente del Consiglio di amministrazione, Robyn Denholm, avverte gli azionisti dell’importanza di mantenere l’impegno con Elon Musk, insistendo che...
BYD rivoluziona l'ibrido: 2.000 km di autonomia!

BYD rivoluziona l’ibrido: 2.000 km di autonomia!

La nuova tecnologia di BYD promette viaggi da Monaco a Madrid senza dover fare rifornimento. È la soluzione all’ansia da autonomia che affligge...
Lucid Motors licenzia 400 dipendenti

Ristrutturazione in Lucid Motors: licenziati 400 dipendenti

L’azienda riduce del 6% la sua forza lavoro in vista della presentazione entro fine anno del Gravity, il suo primo SUV elettrico.

Le macchine di Waymo avrebbero dato segnalazioni di "disobbedienza".

USA: le autorità indagano su comportamenti anomali di Waymo

Gli investigatori federali valutano la sicurezza delle macchine di Waymo dopo segnalazioni di “disobbedienza”.

Alex Kendall è il CEO di Wayve

Wayve, la startup di guida autonoma, riceve finanziamenti per $1 miliardo

La startup britannica Wayve riceve un massiccio sostegno finanziario guidato da SoftBank e Nvidia.

Tesla

Tesla, ancora tagli: eliminati i team Supercharger e nuovi veicoli

Secondo The Informer, Tesla si appresta a ridurre i costi con una nuova ondata di licenziamenti. Che però sarebbero sorprendenti, in quanto riguarderebbero settori...
Elon Musk ieri è volato a Pechino domenica per una visita al premier Li Qiang. Che per Tesla potrebbe essere piuttosto importante.

Perché la visita di Elon Musk in Cina è importante

Elon Musk è volato a Pechino domenica per una visita al premier Li Qiang. Che per Tesla potrebbe essere piuttosto importante.

Share This