Kaiser Permanente ha passato agli inserzionisti i dati di oltre 13 milioni dei suoi pazienti

da | 26 Apr 2024 | Tech

Ha un ché di ironico osservare la politica americana trovare in poche settimane un’unità d’intenti rimarchevole per varare il TikTok ban, laddove non riesce a trovarla da anni su temi come salario minimo, vendita delle armi, assistenza sanitaria, immigrazione e molto altro ancora.

È ancora più ironico notare che mentre Congresso e Senato paventano una minaccia di trafugamento dei dati da TikTok verso la Cina, peraltro non ancora dimostrata, solo nell’ultimo mese abbiamo scoperto che Facebook condivideva con Netflix i messaggi privati dei suoi utenti, e che sempre Facebook spiava in gran segreto i suoi utenti che usavano Snapchat per carpire i segreti del rivale.

L’ironia lascia spazio alla costernazione quando si apprende che il gruppo sanitario americano Kaiser Permanente ha appena ammesso una fuga di dati che ha coinvolto milioni di membri attuali e passati, ammettendo di aver inavvertitamente trasmesso informazioni personali a terzi inserzionisti, tra cui giganti tecnologici come Google, Microsoft e X.

Attraverso una dichiarazione rilasciata a TechCrunch, Kaiser Permanente ha infatti reso noto che un’indagine interna ha portato alla scoperta che alcune tecnologie web implementate nei propri siti e applicazioni per dispositivi mobili hanno divulgato dati personali a società esterne.

I dati sfuggiti comprendono i nomi e gli indirizzi IP degli utenti, oltre a dettagli su come i membri accedono e utilizzano i servizi di Kaiser Permanente, tra cui la navigazione nel sito, l’uso dell’app e le ricerche nell’enciclopedia della salute. Dopo la scoperta, Kaiser ha eliminato il software di tracciamento dai propri siti e applicazioni.

L’azienda è così entrata nel circolino buono, si fa dire, insieme a Cerebral, Monument e Tempest, altre realtà sanitarie che hanno confermato la condivisione di informazioni sensibili attraverso codici di monitoraggio online, spesso inseriti in pagine web e app per raccogliere dati sul comportamento in rete degli utenti per fini analitici. Anche quese aziende hanno poi rimosso simili codici dalle loro applicazioni.

Il 12 aprile Kaiser Permanente ha presentato un avviso di violazione al governo statunitense, come richiesto per legge, rendendolo pubblico solo successivamente. Le leggi sulla privacy sanitaria degli Stati Uniti, come la HIPAA, obbligano infatti le organizzazioni a segnalare eventuali violazioni che coinvolgono dati sanitari protetti. Kaiser ha informato anche il procuratore generale della California, ma non ha fornito ulteriori dettagli.

Diana Yee, portavoce di Kaiser, ha comunicato che l’organizzazione inizierà a inviare notifiche ai 13,4 milioni di membri e pazienti interessati, attuali e passati, che hanno usato i suoi servizi online. Queste notifiche saranno distribuite a partire da maggio in tutti i mercati in cui opera.

Il piano di assicurazione sanitaria Kaiser Foundation Health Plan ha chiuso il 2023 con 12,5 milioni di iscritti. Questa violazione di dati è stata registrata sul sito del Dipartimento della salute e dei servizi umani come la più grande del 2024. Ma non siamo neanche a metà dell’anno…

POTREBBE INTERESSARTI

L'UE la sfida sul rispetto del DMA

Apple sotto accusa: l’UE la sfida sul rispetto del Digital Markets Act

La Commissione Europea avvia procedimenti per violazione del Digital Markets Act. Apple rischia una multa a partire da 38 miliardi di dollari.

ByteDance e Broadcom avviano una collaborazione strategica per l'IA
,

ByteDance e Broadcom: al via una collaborazione per l’IA

L’azienda americana produrrà un chip da 5nm per la casa madre di TikTok, che lo scorso anno avrebbe già investito 2 miliardi di dollari in chip Nvidia.

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

Netflix scommette sui negozi fisici con le "Netflix Houses"

Netflix scommette sui negozi fisici con le “Netflix Houses”

Dopo Amazon con Whole Foods, un nuovo ritorno al passato di un gigante tech.

Dell, il ritorno in ufficio fallisce

Dell: il ritorno in ufficio fallisce, il 50% dei dipendenti rimane remoto

Dell impone restrizioni sulle promozioni per chi sceglie di lavorare da casa. Ma molti lavoratori preferiscono rimanere in remoto per i benefici personali.

Ecco PillBot, la pillola robotica che rivoluzionerà la gastroenterologia

Ecco PillBot, la pillola robotica che rivoluzionerà la gastroenterologia

Fondata nel 2019, Endiatx lavora per realizzare l’idea di robot miniaturizzati che navigano nel corpo umano per scopi diagnostici e terapeutici. Oggi vi parliamo...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

L’antivirus Kaspersky sarà vietato negli USA

L’antivirus Kaspersky sarà vietato negli USA per via dei legami col governo russo

L’antivirus Kaspersky sarà vietato a partire da giovedì negli USA da Biden per via dei legami troppo stretti col governo russo.

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Share This