L’IA minaccia la musica? La lettera aperta di 200 artisti contro la generazione automatica di brani

da | 5 Apr 2024 | IA

Un gruppo di oltre 200 musicisti ha firmato una lettera aperta invitando le aziende tecnologiche e gli sviluppatori a non indebolire la creatività umana con strumenti di generazione musicale basati sull’intelligenza artificiale. L’elenco degli artisti coinvolti è estremamente ricco ed eterogeneo e comprende nomi del calibro di Billie Eilish, Imagine Dragons, Jon Bon Jovi, Katy Perry, Nicki Minaj, Pearl Jam e Sheryl Crow.

Questo è un estratto del contenuto della lettera: “Se utilizzata in modo irresponsabile, l’intelligenza artificiale rappresenta un’enorme minaccia alla nostra capacità di proteggere la nostra privacy, le nostre identità, la nostra musica e i nostri mezzi di sussistenza. Alcune delle aziende più grandi e potenti stanno, senza permesso, utilizzando il nostro lavoro per addestrare modelli di intelligenza artificiale. Per molti musicisti, artisti e cantautori che stanno solo cercando di sbarcare il lunario, questo sarebbe catastrofico”.

Un ulteriore affondo diretto all’avanzata delle IA generative giunge anche da parte di Beyoncé, che si è schierata contro la tecnologia in questione attraverso il suo ultimo lavoro, Cowboy Carter, come certifica una parte del comunicato stampa che lo accompagna:

“La gioia di creare musica è che non ci sono regole. Più vedo il mondo evolversi, più sento una connessione più profonda con la purezza. Con l’intelligenza artificiale, i filtri e la programmazione digitale che stanno prendendo piede, ho avvertito il bisogno di tornare agli strumenti reali”.

I modelli linguistici di grandi dimensioni e i modelli di diffusione richiedono entrambi vasti database di testi, immagini e suoni per poter creare opere generate dall’intelligenza artificiale. Alcune delle aziende di intelligenza artificiale più note, come OpenAI e Stability AI, utilizzano set di dati che includono opere d’arte protette da copyright spesso senza il consenso degli artisti.

Anche se il modello musicale di Stability AI è stato addestrato sulla musica stock concessa in licenza, non è il caso del generatore di immagini dell’azienda, Stable Diffusion. Il vicepresidente audio della compagnia, Ed Newton-Rex, ha abbandonato la propria posizione non concordando con l’opinione dell’azienda, secondo cui l’addestramento di modelli di intelligenza artificiale generativa su opere protette da copyright sarebbe pienamente lecito.

È una presa di posizione molto forte quella degli artisti, che vedono nell’evoluzione dell’intelligenza artificiale un vero e proprio attacco alla creatività umana. Una situazione che, se non fermata o regolamentata a dovere, a loro detta finirà con il violare sempre di più i diritti dei creatori, portando alla distruzione dell’ecosistema musicale.

POTREBBE INTERESSARTI

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

TikTok prova a rivoluzionare l'ADV ma inciampa clamorosamente

TikTok prova a rivoluzionare l’ADV ma inciampa clamorosamente

I Symphony Digital Avatars, il nuovo strumento di TikTok per la creazione di contenuti generati dall’IA, finiscono nel mirino dopo che una falla ha consentito la...
Ecco come di comporta Claude 3.5 Sonnet rispetto agli altri modelli.

Più veloce e intelligente: ecco Claude 3.5 Sonnet

Claude 3.5 Sonnet è il modello più avanzato di Anthropic, e promette prestazioni superiori a GPT-4 e Gemini

Il produttore di chip TSMC vola in borsa

La valutazione di TSMC vola alle stelle trascinata di Nvidia

TSMC si sta avvicinando alla valutazione di mille miliardi di dollari a Wall Street trascinata da Nvdia e dall’esplosione dell’IA.

L'IA non è in grado di prendere ordini da McDonald's

McDonald’s: l’IA non è ancora in grado di prendere gli ordini al drive-in

McDonald’s, la famosa catena di fast food, negli Stati Uniti ha deciso di disabilitare un sistema basato sull’intelligenza artificiale utilizzato nei...
Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Sam Altman potrebbe trasformare OpenAI in una società benefit foto: Joel Saget/AFP/Getty Images

OpenAI potrebbe diventare una società benefit (e perseguire il profitto)

OpenAI, per competete al meglio contro Anthropic e xAI, potrebbe cessare di essere una no-profit. E c’è già chi come passo successivo s’immagina...
NVIDIA lancia Nemotron-4 340B per la generazione di dati sintetici

NVIDIA lancia Nemotron-4 340B per la generazione di dati sintetici

La famiglia di modelli Nemotron-4 340B servirà per l’addestramento dei degli LLM in tutti quei casi in cui i dati reali sono costosi, difficili da ottenere o...
Share This