Le IA richiederanno più energia del previsto

da | 3 Giu 2024 | IA

Non è certo un mistero che gli strumenti di intelligenza artificiale generativa come ChatGPT abbiano una forte fame di dati. L’addestramento di questi modelli richiede miliardi se non trilioni di parametri, che vengono ospitati in data center immensi che consumano grandi quantità di energia per il raffreddamento e l’elaborazione.

Non stupisce dunque che un recente rapporto dell’Electric Power Research Institute (EPRI) evidenzi come i modelli di intelligenza artificiale generativa stiano causando un aumento esponenziale della domanda di energia. I data center che ospitano questi sistemi potrebbero infatti consumare fino al 9,1% della domanda energetica totale degli Stati Uniti entro il 2030, con conseguenze significative per l’ambiente.

L’EPRI stima che una semplice query a ChatGPT richieda circa 10 volte più elettricità di una tipica ricerca su Google. Questa disparità è dovuta alla potenza di calcolo necessaria per far sì che le IA funzionino come previsto.

I data center assetati di energia potrebbero dunque mettere a dura prova le reti energetiche nei prossimi anni. Nel 2024, secondo le previsioni del colosso finanziario Goldman Sachs, i data center rappresenteranno tra l’1 e il 2% della domanda energetica globale e si ritiene che tale cifra aumenterà al 3-4% entro la fine del decennio.

Negli Stati Uniti, che gestiscono circa la metà dei data center del mondo, si stima che tali strutture rappresenteranno l’8% del consumo energetico complessivo della nazione entro il 2030. I fornitori di energia si stanno già affrettando a mettere in funzione nuove centrali elettriche per garantire che le crescenti richieste di energia siano soddisfatte.

Le previsioni di Goldman Sachs indicano che più della metà (60%) dell’energia utilizzata per soddisfare simili richieste proverrà dal fossile. Tale previsione rafforza i rapporti precedenti che suggerivano che le sole risorse rinnovabili potrebbero essere insufficienti a soddisfare il fabbisogno energetico dei data center.

Questo scenario contrasta con le precedenti affermazioni di alcuni leader del settore, come Sam Altman di OpenAI, che vedevano nell’IA un potenziale alleato nella lotta contro il cambiamento climatico. A tal proposito, Altman sarebbe tra le figure di spicco della Silicon Valley che hanno recentemente investito in Exowatt, una startup che tenta di sfruttare l’energia solare per alimentare i data center di intelligenza artificiale.

Tra le soluzioni proposte dall’Electric Power Research Institute troviamo l’invito a studiare nuove metodologie di raffreddamento (che impatta per circa il 40% sul consumo energetico), oltre all’implementazione di generatori di riserva alimentati da fonti rinnovabili.

POTREBBE INTERESSARTI

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

TikTok prova a rivoluzionare l'ADV ma inciampa clamorosamente

TikTok prova a rivoluzionare l’ADV ma inciampa clamorosamente

I Symphony Digital Avatars, il nuovo strumento di TikTok per la creazione di contenuti generati dall’IA, finiscono nel mirino dopo che una falla ha consentito la...
Ecco come di comporta Claude 3.5 Sonnet rispetto agli altri modelli.

Più veloce e intelligente: ecco Claude 3.5 Sonnet

Claude 3.5 Sonnet è il modello più avanzato di Anthropic, e promette prestazioni superiori a GPT-4 e Gemini

Il produttore di chip TSMC vola in borsa

La valutazione di TSMC vola alle stelle trascinata di Nvidia

TSMC si sta avvicinando alla valutazione di mille miliardi di dollari a Wall Street trascinata da Nvdia e dall’esplosione dell’IA.

L'IA non è in grado di prendere ordini da McDonald's

McDonald’s: l’IA non è ancora in grado di prendere gli ordini al drive-in

McDonald’s, la famosa catena di fast food, negli Stati Uniti ha deciso di disabilitare un sistema basato sull’intelligenza artificiale utilizzato nei...
Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Sam Altman potrebbe trasformare OpenAI in una società benefit foto: Joel Saget/AFP/Getty Images

OpenAI potrebbe diventare una società benefit (e perseguire il profitto)

OpenAI, per competete al meglio contro Anthropic e xAI, potrebbe cessare di essere una no-profit. E c’è già chi come passo successivo s’immagina...
NVIDIA lancia Nemotron-4 340B per la generazione di dati sintetici

NVIDIA lancia Nemotron-4 340B per la generazione di dati sintetici

La famiglia di modelli Nemotron-4 340B servirà per l’addestramento dei degli LLM in tutti quei casi in cui i dati reali sono costosi, difficili da ottenere o...
Share This