Dopo la vittoria contro Apple, ora Epic Games sfida il Google Play Store

da | 13 Apr 2024 | Tech

Si dice che l’appetito venga mangiando e dev’essere per questa ragione che dopo aver portato a casa importanti successi contro Apple, ora a Tim Sweeney, CEO di Epic Games, ha sollecitato un giudice federale in California ad obbligare Google a rendere il Play Store più aperto alla concorrenza.

La proposta di Epic, presentata al giudice distrettuale degli Stati Uniti James Donato a San Francisco, mira in parte a obbligare il Google Play Store a consentire agli utenti maggiore libertà nel modo in cui scaricano le app e a limitare la capacità di Google di stipulare accordi con i produttori di dispositivi per impedire il precaricamento degli app store concorrenti.

Epic ha dichiarato in un comunicato venerdì che le dovrebbe essere permesso di portare il suo Epic Games Store su Android “senza ritardi e barriere”. L’azienda ha anche affermato che i consumatori e gli sviluppatori devono avere un maggior controllo su “come realizzano e offrono acquisti in-app, liberi da commissioni e restrizioni anticoncorrenziali”.

In risposta a Epic, Google ha dichiarato venerdì che il documento giudiziario “mostra ancora una volta che [Epic] vuole semplicemente i benefici del Google Play senza dover pagare“. Google ha sostenuto che “Android è una piattaforma mobile aperta che affronta una forte concorrenza” da Apple e altri concorrenti.

Va detto che Donato a dicembre ha presieduto un importante processo antitrust che si è concluso con un verdetto della giuria contro Google. Donato non è obbligato ad accogliere la proposta di Epic e si prevede una dura battaglia prima che venga emesso un ordine definitivo su Google. Tuttavia, il nuovo documento giudiziario rappresenta un test di grande importanza sulla capacità di Google di imporre controlli agli sviluppatori di app e ai consumatori.

Ad avvallare la strategia di Epic viene in soccorso il suddetto verdetto della giuria, che lo scorso dicembre ha dichiarato che Google ha ostacolato illegalmente la capacità degli sviluppatori di distribuire liberamente le loro app al di fuori del Google Play Store. E anche che ha mantenuto un controllo eccessivamente stretto sulle transazioni all’interno delle app. Google, come Apple, impone una commissione standard del settore del 30% su molte app e acquisti in-app.

Google ha dichiarato che farà appello al verdetto della giuria antitrust di dicembre, e può contestare separatamente qualsiasi riforma ordinata da Donato, il che potrebbe prolungare il caso per anni. Google ha infine difeso le pratiche del suo negozio di app e negato ogni illecito. L’azienda ha tempo fino al 3 maggio per rispondere alla mossa di Epic che, va ricordato, non ha richiesto danni monetari.

POTREBBE INTERESSARTI

L'UE la sfida sul rispetto del DMA

Apple sotto accusa: l’UE la sfida sul rispetto del Digital Markets Act

La Commissione Europea avvia procedimenti per violazione del Digital Markets Act. Apple rischia una multa a partire da 38 miliardi di dollari.

ByteDance e Broadcom avviano una collaborazione strategica per l'IA
,

ByteDance e Broadcom: al via una collaborazione per l’IA

L’azienda americana produrrà un chip da 5nm per la casa madre di TikTok, che lo scorso anno avrebbe già investito 2 miliardi di dollari in chip Nvidia.

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

Netflix scommette sui negozi fisici con le "Netflix Houses"

Netflix scommette sui negozi fisici con le “Netflix Houses”

Dopo Amazon con Whole Foods, un nuovo ritorno al passato di un gigante tech.

Dell, il ritorno in ufficio fallisce

Dell: il ritorno in ufficio fallisce, il 50% dei dipendenti rimane remoto

Dell impone restrizioni sulle promozioni per chi sceglie di lavorare da casa. Ma molti lavoratori preferiscono rimanere in remoto per i benefici personali.

Ecco PillBot, la pillola robotica che rivoluzionerà la gastroenterologia

Ecco PillBot, la pillola robotica che rivoluzionerà la gastroenterologia

Fondata nel 2019, Endiatx lavora per realizzare l’idea di robot miniaturizzati che navigano nel corpo umano per scopi diagnostici e terapeutici. Oggi vi parliamo...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

L’antivirus Kaspersky sarà vietato negli USA

L’antivirus Kaspersky sarà vietato negli USA per via dei legami col governo russo

L’antivirus Kaspersky sarà vietato a partire da giovedì negli USA da Biden per via dei legami troppo stretti col governo russo.

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Share This