La Cina censura varie app di messaggistica dall’App Store

da | 20 Apr 2024 | Tech

“What goes around… comes around”, dicono gli inglesi. E la notizia che ci troviamo a commentare oggi ne è uno dei tanti esempi.

Abbiamo già scritto che le numerose manovre delle amministrazioni americane (prima Trump, ora Biden), che hanno visto l’imposizione alla Cina di tariffe e controlli all’esportazione su vari prodotti, costeranno care alle Big Tech americane.

Che il clima testo tra Cina e USA non stia aiutando le vendite di iPhone in Cina è cosa nota, così com’è noto che nonostante il suddetto lavorio ai fianchi americano, Huawei abbia festeggiato i migliori risultati finanziari da anni a questa parte.

All’appello mancavano giusti i social e, sebbene sia impossibile dire con certezza che quanto segue sia una risposta alla manovre statunitensi contro ByteDance, il dubbio è lecito porselo.

All’indomani della scelta della Camera americana di accorpare il disegno di legge contro TikTok agli aiuti economici a Ucraina e Israele (così da forzare la mano al Senato, che non può bloccare il primo senza che vi siano ripercussioni sui secondi), ecco la controffensiva cinese riportata dal Wall Street Journal. Che vuole Apple essere costretta a rimuovere WhatsApp, Threads, Signal e Telegram dall’app store cinese.

Per completezza, dobbiamo anche ricordare anche che la Cina, dal 2000 a oggi, ha intensificato gli sforzi per censurare internet attraverso il cosiddetto Grande Firewall. E che, di conseguenza, numerose aziende tecnologiche e di media americane hanno già cessato di operare nel paese.

Comunque la si voglia leggere, questa azione della Cyberspace Administration of China sottolinea una nuova fase di tensione nel confronto tra gli Stati Uniti e la Cina riguardante l’accesso a tecnologie e informazioni. WhatsApp, in particolare, era uno dei principali canali attraverso cui i cittadini cinesi potevano accedere a informazioni non filtrate, spesso sfruttando VPN per aggirare le restrizioni locali.

L’importanza del mercato cinese per Apple è evidenziata dai 68 miliardi di dollari di vendite registrate nel 2023, e dalla recente visita del CEO Tim Cook in Cina, finalizzata a rafforzare le relazioni bilaterali. Laconico il commento al riguardo di un portavoce di Apple, che al Wall Street Journal ha dichiarato: “Siamo obbligati a seguire le leggi dei paesi in cui operiamo, anche quando non siamo d’accordo con esse”.

POTREBBE INTERESSARTI

L'UE la sfida sul rispetto del DMA

Apple sotto accusa: l’UE la sfida sul rispetto del Digital Markets Act

La Commissione Europea avvia procedimenti per violazione del Digital Markets Act. Apple rischia una multa a partire da 38 miliardi di dollari.

ByteDance e Broadcom avviano una collaborazione strategica per l'IA
,

ByteDance e Broadcom: al via una collaborazione per l’IA

L’azienda americana produrrà un chip da 5nm per la casa madre di TikTok, che lo scorso anno avrebbe già investito 2 miliardi di dollari in chip Nvidia.

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell'UE
,

Apple rinvierà il lancio di Apple Intelligence nell’UE

Il gigante tecnologico indica il Digital Markets Act come la causa di questa decisione.

Netflix scommette sui negozi fisici con le "Netflix Houses"

Netflix scommette sui negozi fisici con le “Netflix Houses”

Dopo Amazon con Whole Foods, un nuovo ritorno al passato di un gigante tech.

Dell, il ritorno in ufficio fallisce

Dell: il ritorno in ufficio fallisce, il 50% dei dipendenti rimane remoto

Dell impone restrizioni sulle promozioni per chi sceglie di lavorare da casa. Ma molti lavoratori preferiscono rimanere in remoto per i benefici personali.

Ecco PillBot, la pillola robotica che rivoluzionerà la gastroenterologia

Ecco PillBot, la pillola robotica che rivoluzionerà la gastroenterologia

Fondata nel 2019, Endiatx lavora per realizzare l’idea di robot miniaturizzati che navigano nel corpo umano per scopi diagnostici e terapeutici. Oggi vi parliamo...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

L’antivirus Kaspersky sarà vietato negli USA

L’antivirus Kaspersky sarà vietato negli USA per via dei legami col governo russo

L’antivirus Kaspersky sarà vietato a partire da giovedì negli USA da Biden per via dei legami troppo stretti col governo russo.

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

I robots di Ex-Robots

In Cina stanno costruendo robot con espressioni facciali umane

L’ultima frontiera della tecnologia fonde la robotica con l’intelligenza artificiale. L’obiettivo è quello di usare l’IA per dare ai robot...
Share This