Starliner: Boeing si prepara alla prima missione con astronauti

da | 26 Mar 2024 | Aerospace

Dopo anni di difficoltà (e cattiva pubblicità), Boeing e NASA stanno finalmente preparando il lancio della navicella spaziale Starliner.

Secondo quanto riportato da Space.com, le due aziende hanno annunciato in una serie di conferenze stampa che la data di lancio per questo programma pluriennale, che prevede il trasporto degli astronauti Barry “Butch” Wilmore e Sunita Williams, avverrà probabilmente a inizio maggio.

“La data di lancio attuale non è prima del 1° maggio”, ha dichiarato Steve Stitch, responsabile del programma Commercial Crew della NASA, durante una conferenza stampa venerdì scorso. “E ciò è determinato dal traffico sulla ISS, come sapete è stato un anno intenso sulla ISS.”

Questo aggiornamento arriva dopo che l’azienda ha rinviato più volte la data del lancio con l’equipaggio, inizialmente prevista per questo mese. Tutto ciò senza dimenticare i periodi particolarmente difficili che sta vivendo Boeing, coi suoi aerei che continuano a registrare problemi e uno dei suoi ex dipendenti che, dopo aver denunciato dubbi sugli standard qualitativi dell’azienda, è stato trovato morto prima della deposizione.

L’amministratore delegato di Boeing, Dave Calhoun, ha rassegnato ieri le sue dimissioni mentre la società affronta critiche riguardanti gli aerei che letteralmente perdono pezzi o presentano malfunzionamenti in volo. Un esempio eclatante è il portello distaccatosi a gennaio su un 737, coi passeggeri terrorizzati che si erano aggrappati ai loro posti per non essere risucchiati fuori.

Nonostante questi problemi, però, Boeing continua a mirare alle stelle. Tuttavia, anche i suoi sforzi spaziali non sono privi di difficoltà. Secondo quanto riportato da Ars Technica lo scorso agosto, il progetto Starliner ha affrontato almeno tre indagini indipendenti a causa dei continui ritardi nei voli di prova, dovuti a gravi problemi tecnici. Non senza una certa ironia, tra i problemi occorsi si registra il distacco di una parte mentre veniva trasportata verso la piattaforma di lancio per un test.

Durante la conferenza stampa di venerdì, Mark Nappi, vicepresidente di Boeing e responsabile del programma Starliner, ha affrontato direttamente questi problemi: “Abbiamo lavorato principalmente per preparare il veicolo al volo e risolvere i due problemi che abbiamo avuto la scorsa estate, ovvero il sistema di paracadute e un problema d’infiammabilità di un nastro. Possiamo tranquillamente affermare che questi problemi sono stati superati”.

Nel 2014 sia Boeing che SpaceX si sono aggiudicate i contratti per creare veicoli di lancio coi quali inviare astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Ma nonostante i problemi che SpaceX ha affrontato con Starship, alla fine la società di Elon Musk è riuscita a raggiungere l’obiettivo molte volte. Al contrario, Boeing non solo non è riuscita a farlo ma ha anche perso oltre 1 miliardo di dollari nel tentativo di riuscirci.

Ad oggi, Boeing non ha ancora portato un solo astronauta nello spazio. E visto quanto abbiamo appena scritto, forse è meglio così.

POTREBBE INTERESSARTI

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

NASA rinvia il ritorno dello Starliner sulla Terra

I dubbi sulla sicurezza dei motori dello Starliner bloccano gli astronauti sulla ISS fino a data da destinarsi. Ma il veicolo è certificato per una permanenza massima...
Starlink Mini porta l'internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini porta l’internet satellitare dentro gli zaini

Starlink Mini pesa un chilo e mezzo di peso, è grande come un laptop, offre velocità superiori ai 100 Mbps e consuma meno dei terminali precedenti.

Il segretario della NATO Jens Stoltenberg

La NATO investe mille miliardi di euro in IA, robot e spazio

La NATO investe mille miliardi di euro in 4 aziende specializzate in tecnologia per lo sviluppo di IA, robotica e ingegneria spaziale.

Blue Origin si unisce a SpaceX e ULA nei contratti per lanci militari della Space Force

Blue Origin gareggerà con SpaceX e ULA per i lanci di Space Force

Dopo anni di lobbying, proteste e proposte, la compagnia spaziale di Jeff Bezos, Blue Origin, è ora un appaltatore di lanci militari.

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS

NASA manda in onda una falsa emergenza sulla ISS (e si scusa)

“Controllate di nuovo il suo polso”: il pubblico in ansia dopo un audio diffuso accidentalmente.

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno

SpaceX espande la Starfactory per costruire una Starship al giorno!

SpaceX espanderà la Starbase in Texas. L’obiettivo è la produzione di massa di Starship Version 2.

L'ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

L’ultimo lancio di Starship di SpaceX è stato un successo

Non è stato perfetto ma i passi in avanti compiuti da SpaceX sono evidenti.

Il Boeing Starliner è finalmente in orbita

Boeing Starliner finalmente in orbita, ma emergono perdite di elio

Dopo anni di ritardi, la missione di prova dello Starliner è decollata ieri dalla Florida. Ma non è esattamente un successo.

Il bombardiere nucleare stealth B-21 si mostra in volo. Foto: US Air Force

Ecco le prime foto del bombardiere nucleare stealth B-21 in volo

Dopo oltre tre decenni di sviluppo, il successore dei bombardieri B-1 e B-2 si mostra in aria. Ogni esemplare ha un costo stimato di circa 700 milioni di dollari.

ExoMars 2028: l'ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

ExoMars 2028: l’ESA sfrutterà una rivoluzionaria tecnologia nucleare

Il rover europeo della missione ExoMars 2028 sarà il primo a utilizzare un riscaldatore a radioisotopi di americio-241, che gli permetterà di operare anche alle...
Share This