Apple: crollano le vendite di iPhone in Cina e il titolo cala del -2,84% a Wall Street

da | 6 Mar 2024 | Business

Forse Apple poteva prevederlo. Da un lato troviamo politiche commerciali americane particolarmente aggressive (o sarebbe meglio dire ostili) nei confronti della Cina, che si protraggono da due amministrazioni e che stanno instillando nei consumatori cinesi un ravvivato spirito nazionalistico.

Dall’altro troviamo un’azienda, Apple, incapace da tempo di proporre reali novità e che con l’iPhone 15 ha probabilmente toccato i minimi storici per appeal dei propri melafonini. E che sta subendo la concorrenza degli altri brand sia sulla fascia alta, sia in quella media. Ecco dunque spiegato perché, nelle prime sei settimane del 2024, le vendite degli iPhone di Apple in Cina hanno subito un calo del 24% anno su anno.

A dirlo è la società di analisi Counterpoint, che imputa la responsabilità dell’accaduto anche alla concorrenza sempre più serrata da parte di concorrenti locali quali Huawei, il principale rivale di Apple nel segmento degli smartphone di fascia alta in Cina. Il brand cinese, nello stesso periodo, ha visto infatti aumentare le proprie vendite del +64% anno su anno, stando a quanto rivelato dallo studio.

Questo trend potrebbe accentuare le preoccupazioni riguardo a un potenziale calo della domanda per il colosso americano, le cui stime di fatturato per il trimestre in corso sono inferiori di 6 miliardi di dollari rispetto alle previsioni degli analisti di Wall Street.

Secondo il rapporto di Counterpoint, la quota di Apple nel mercato cinese degli smartphone è scesa al 15,7%, classificandosi così al quarto posto, in calo rispetto al secondo posto dello stesso periodo dell’anno precedente, quando possedeva il 19% del mercato. Le azioni di Apple hanno così registrato un calo del 2,84% e perso circa il 12% del loro valore dall’inizio dell’anno.

Huawei, dicevamo, è salita al secondo posto, con la sua quota di mercato che è cresciuta al 16,5% rispetto al 9,4% dell’anno scorso. Un risultato rilevante, visto che il mercato degli smartphone in Cina si è contratto del 7%, sempre secondo quanto indicato dal rapporto.

Apple “ha incontrato una concorrenza molto intensa nel segmento di alta gamma da parte di un Huawei in forte ripresa, oltre a subire pressioni sui prezzi nel segmento medio da parte di marchi come OPPO, Vivo e Xiaomi“, ha commentato Mengmeng Zhang, analista capo di Counterpoint.

La scorsa settimana, Apple ha iniziato a offrire agevolazioni su alcuni modelli di iPhone fino a 1.300 yuan ($180,68) attraverso i suoi negozi ufficiali su Tmall, la principale piattaforma di commercio elettronico di Alibaba. È da osservare che già lo scorso mese l’azienda aveva proposto sconti sugli iPhone fino a 500 yuan.

POTREBBE INTERESSARTI

Il produttore di chip TSMC vola in borsa

La valutazione di TSMC vola alle stelle trascinata di Nvidia

TSMC si sta avvicinando alla valutazione di mille miliardi di dollari a Wall Street trascinata da Nvdia e dall’esplosione dell’IA.

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

Ai giovani piace l'idea di affidarsi all'IA per gestire il proprio denaro

Giovani e IA: è una nuova era per la gestione finanziaria?

A Generazione Z e Millennials piace l’idea di affidarsi all’IA per gestire il proprio denaro. Scettici invece Generazione X e i Baby Boomers.

Apple torna a essere la regina del mercato

L’IA rende (nuovamente) Apple l’azienda più ricca al mondo

Gli annunci della WWDC 2024 proiettano il valore di Apple oltre quello di Microsoft, fino a raggiungere una capitalizzazione di 3,29 trilioni di dollari.

Dazi e indagini: mano pensate della UE contro i sussidi cinesi

Dazi fino al 38% e indagini: mano pesante della UE contro la Cina

In vista maggiorazioni fino al 38,1% sulle auto elettriche e varie investigazioni per verificare il corretto funzionamento del mercato. Ma la sensazione è che si voglia...
Elon Musk minaccia di lasciare Tesla

Elon Musk potrebbe lasciare Tesla senza il pacchetto retributivo da $56 miliardi

Il presidente del Consiglio di amministrazione, Robyn Denholm, avverte gli azionisti dell’importanza di mantenere l’impegno con Elon Musk, insistendo che...
Nvidia sorpassa Apple in borsa e si avvicina al primato di Microsoft

Nvidia sorpassa Apple e riscrive le gerarchie della Silicon Valley

La valutazione record del produttore di chip sfiora i 3,012 trilioni di dollari, superando Apple e avvicinandosi al primato di Microsoft.

La saudita Prosperity7 Ventures ha investito 400 milioni di dollari nella della startup cinese Zhipu AI

Strappo saudita con gli USA: $400 milioni all’IA cinese di Zhipu

Prosperity7 Ventures, braccio di Saudi Aramco, diventa il primo investitore straniero a sostenere una startup di IA generativa in Cina.

Nvidia rimbalza in borsa grazie agli investimenti in IA dei Big Tech.

NVIDIA: ascesa vertiginosa in borsa grazie gli investimenti nell’IA

Dopo il crollo di settimana scorsa, Nvidia registra un’impennata della capitalizzazione di mercato grazie agli investimenti in IA dei Big Tech.

I fondatori di Perplexity AI, da sinistra a destra: Aravind Srinivas, Denis Yarats e Johnny Ho. Foto: The Wall Street Journal

Perplexity AI supera il miliardo di dollari

La valutazione di Perplexity AI è raddoppiata in soli tre mesi, segnale dell’interesse crescente degli investitori per un’alternativa a Google basata...
Share This