Dividendi in vista per Alphabet grazie al boom di liquidità

da | 23 Apr 2024 | Business

Alphabet sta accumulando una quantità tale di liquidità che in queste ore sta prendendo forma l’idea che il colosso di Mountain View possa seguire le orme di Meta e iniziare a elargire dividendi.

Per anni il colosso dei motori di ricerca ha destinato i suoi surplus di cassa al riacquisto di azioni e molti analisti prevedono che vengano allocati altri 70 miliardi di dollari a questo scopo quando Alphabet annuncerà i suoi risultati economici il 25 aprile.

Tuttavia, gli esperti di JPMorgan Chase & Co. e di Truist Securities ritengono che la spartizione di un dividendo potrebbe ulteriormente incrementare il valore delle azioni, in modo simile a quanto accaduto con Meta a febbraio, il cui annuncio ha portato a un aumento del 20% nel prezzo delle sue azioni.

“Un dividendo sarebbe visto positivamente”, ha affermato Andrew Zamfotis, gestore di portafoglio presso Ami Asset Management Corp. “Nonostante la crescita rimanga una priorità per gli investitori in queste aziende, oggi si apprezza anche la disciplina nei costi e l’iniziativa di un dividendo indica che la direzione punta a una gestione prudente e a un equilibrio tra crescita e rendimenti”.

I dividendi sono tipicamente considerati caratteristici di imprese più consolidate e con una crescita più contenuta; tuttavia, questa pratica sta diventando popolare anche tra le aziende tecnologiche. Oltre a Meta, anche Salesforce e Booking Holdings hanno cominciato a distribuire dividendi negli ultimi mesi. Tra le sei maggiori aziende tecnologiche statunitensi per capitalizzazione di mercato, solamente Alphabet e Amazon non offrono un regolare pagamento trimestrale.

Le azioni di Alphabet hanno registrato un incremento del 10% quest’anno, superando le performance di Microsoft e del Nasdaq 100. L’entusiasmo per la sua strategia nel campo dell’intelligenza artificiale generativa ha recentemente sostenuto il titolo, nonostante un calo a marzo dopo un rapporto sugli utili deludente e le preoccupazioni che gli strumenti di intelligenza artificiale possano minare la sua supremazia nella pubblicità online.

Con un aumento previsto dei ricavi di Alphabet del 14% per quest’anno e gli sforzi di riduzione dei costi che sostengono la sua redditività, si stima che quest’anno il flusso di cassa libero dell’azienda raggiunga il record di 83 miliardi di dollari, secondo i dati forniti da Bloomberg. Alla fine del 2023, la società madre di Google disponeva anche di oltre 110 miliardi di dollari in contanti e equivalenti.

Ma Alphabet deve anche far fronte a necessità finanziarie come l’espansione delle sue capacità di calcolo per l’IA. L’anno scorso l’azienda ha registrato una spesa record di 32 miliardi di dollari in tal senso, e per il 2024 la previsione è di aumento di spesa del 27%.

Nonostante ciò, l’opinione prevalente a Wall Street è che Alphabet disponga di sufficienti risorse sia per le spese infrastrutturali sia per aumentare i ritorni sul capitale.

POTREBBE INTERESSARTI

Il produttore di chip TSMC vola in borsa

La valutazione di TSMC vola alle stelle trascinata di Nvidia

TSMC si sta avvicinando alla valutazione di mille miliardi di dollari a Wall Street trascinata da Nvdia e dall’esplosione dell’IA.

Jen-Hsun Huang durante una presentazione di Nvidia

Nvidia batte Microsoft ed è la società che vale di più al mondo

Spinta dal crescente interesse nel comparto dell’intelligenza artificiale, Nvidia ha infranto un nuovo record in borsa, superando anche Microsoft.

Ai giovani piace l'idea di affidarsi all'IA per gestire il proprio denaro

Giovani e IA: è una nuova era per la gestione finanziaria?

A Generazione Z e Millennials piace l’idea di affidarsi all’IA per gestire il proprio denaro. Scettici invece Generazione X e i Baby Boomers.

Apple torna a essere la regina del mercato

L’IA rende (nuovamente) Apple l’azienda più ricca al mondo

Gli annunci della WWDC 2024 proiettano il valore di Apple oltre quello di Microsoft, fino a raggiungere una capitalizzazione di 3,29 trilioni di dollari.

Dazi e indagini: mano pensate della UE contro i sussidi cinesi

Dazi fino al 38% e indagini: mano pesante della UE contro la Cina

In vista maggiorazioni fino al 38,1% sulle auto elettriche e varie investigazioni per verificare il corretto funzionamento del mercato. Ma la sensazione è che si voglia...
Elon Musk minaccia di lasciare Tesla

Elon Musk potrebbe lasciare Tesla senza il pacchetto retributivo da $56 miliardi

Il presidente del Consiglio di amministrazione, Robyn Denholm, avverte gli azionisti dell’importanza di mantenere l’impegno con Elon Musk, insistendo che...
Nvidia sorpassa Apple in borsa e si avvicina al primato di Microsoft

Nvidia sorpassa Apple e riscrive le gerarchie della Silicon Valley

La valutazione record del produttore di chip sfiora i 3,012 trilioni di dollari, superando Apple e avvicinandosi al primato di Microsoft.

La saudita Prosperity7 Ventures ha investito 400 milioni di dollari nella della startup cinese Zhipu AI

Strappo saudita con gli USA: $400 milioni all’IA cinese di Zhipu

Prosperity7 Ventures, braccio di Saudi Aramco, diventa il primo investitore straniero a sostenere una startup di IA generativa in Cina.

Nvidia rimbalza in borsa grazie agli investimenti in IA dei Big Tech.

NVIDIA: ascesa vertiginosa in borsa grazie gli investimenti nell’IA

Dopo il crollo di settimana scorsa, Nvidia registra un’impennata della capitalizzazione di mercato grazie agli investimenti in IA dei Big Tech.

I fondatori di Perplexity AI, da sinistra a destra: Aravind Srinivas, Denis Yarats e Johnny Ho. Foto: The Wall Street Journal

Perplexity AI supera il miliardo di dollari

La valutazione di Perplexity AI è raddoppiata in soli tre mesi, segnale dell’interesse crescente degli investitori per un’alternativa a Google basata...
Share This